Cerca

Il solito Giggino

De Magistris: mi ricandido sindaco di Napoli con il Pd

De Magistris: mi ricandido sindaco di Napoli con il Pd

"Guardo con interesse al progetto di partito che sta costruendo Renzi. Da uomo di sinistra, sono convinto che abbia bisogno di un bilanciamento in quella direzione, lui che sta facendo molte concessioni all’area moderata". Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in un’intervista
al quotidiano "Il Mattino" sottolineando che non intende salire sul carro dei vincitori. In realtà la sua dichiarazione è molto sospetta soprattutto per la tempistica, ma lui spiega così la scelta di aprire al Pd. 

Endorsement per Renzi - "Le cose che dico di Renzi le sto ripetendo da quando l’ho incontrato la prima volta, nella primavera del 2013. È un sindaco, una persona concreta. - ha continuato de Magistris - E poi dà speranza, lancia ponti verso il futuro: ha passione politica, vivaddio. Io ho un grande rispetto per il Pd. Renzi può trasformarlo in un grande movimento di tipo laburista, aperto a certe istanze di indipendentismo, di cultura autonoma, di scelte di ispirazione radicale: un grande partito dove le differenze rappresentano una ricchezza, quello per il quale il Pd era nato e del quale nel Paese c’è grande bisogno". "Con il Pd c’è un dialogo aperto, e con il governo c’è un rapporto istituzionale molto stretto e molto serio: - continua - l’unico obiettivo è fare il bene, l’interesse della città.Questo deve essere chiaro. Ilsindaco non sta cercando un tetto a tutti i costi, non ne ha bisogno». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    02 Giugno 2014 - 21:09

    Se i Napoletani sono scemi...lo votano ancora.Se al contrario sono furbi...Lo buttano nel Vesuvio.

    Report

    Rispondi

  • encol

    02 Giugno 2014 - 16:04

    Questo inqualificabile personaggio , o meglio patentato fannullone, quando deciderà di andare a lavorare, nei campi s'intende a zappare e guadagnarsi il pane invece di sottrarlo ai cittadini.-

    Report

    Rispondi

blog