Cerca

Il Corriere stoppa il "new deal" di Renzi

Il Corriere stoppa il "new deal" di Renzi

"E' inutile che Renzi venda le infrastrutture della sua 'nuova Europa' come la risposta indolore a una crisi così grave". Il Corriere della Sera stanga così, senza mezze parole, il piano di opere pubbliche proposto dal presidente del Consiglio per creare posti di lavoro e contenere la galoppante disoccupazione. Un "new deal" di rooseveltiana ispirazione fuori tempo massimo, secondo l'editoriale scritto in via Solferino dagli economisti Alberto Alesina e Francesco Giavazzi. "Non illudiamoci che questi investimenti da soli bastino a far recuperare all'Italia altro che una piccola frazione dei milioni di posti di lavoro persi dal 2008 a oggi". Anche perchè, per la parte che non dovesse essere finanziata dalla Banca Europea, le opere pubbliche rischiano, secondo alesina e Giavazzi, di generare nuovo deficit. E di innescare "processi di corruzione come si è visto nei casi di Expo 2015 e del Mose di Venezia". Poi "bisogna distinguere. Vi sono opere già finanziate e bloccate da lentezze burocratiche. Queste devono essere accelerate, ma non sono molte. in realtà, tante opere che non si realizzano sono ferme perchè i finanziamenti o non ci sono o comunque non bastano . In Veneto, per fare un esempio, per completare le 78 opere rimaste incompiute servirebbe oltre mezzo miliardo di euro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    05 Giugno 2014 - 13:01

    Ma quale new deal? Quello che sta accadendo è la prova provata che Renzi non rappresenta il nuovo ne tantomeno il cambiamento. Lui è un rappresentante di questa casta che gli ha permesso di prendere il potere e, sicuramente, non certo per danneggiarla. Infatti, mai e poi mai il Pinocchietto ha parlato di vitalizi e pensioni d'oro. Mai ah toccato gli interessi dei partiti che continuano a rubare..

    Report

    Rispondi

  • m.brollo50

    05 Giugno 2014 - 12:12

    I due soldoni dell'economia preferiscono non fare nulla perché: "rischiano di innescare processi di corruzione ..."? Ma mi facciano il piacere .....

    Report

    Rispondi

  • seve

    05 Giugno 2014 - 11:11

    L'Italia è una immensa palude LADROCRATICA ,non si salva niente e nessuno ,in più l'Europa con i suoi spread ecc ecc ci ruba il resto ,siamo ridotti proprio male .

    Report

    Rispondi

  • mark51

    05 Giugno 2014 - 11:11

    altro che tangentopoli qua siamo al saccheggio quotidiano di soldi pubblici abbiamo i politici piu ladri del pianeta ci vuole la galera e gettar via le chiavi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog