Cerca

La rivelazione

La rivelazione di un medico: "Ho aiutato centinaia di pazienti a morire"

La rivelazione di un medico: "Ho aiutato centinaia di pazienti a morire"

"Ho aiutato tante persone a morire". È la rivelazione choc che Giuseppe Maria Saba, 87 anni, già ordinario di Anestesiologia e Rianimazione prima all’università di Cagliari poi alla Sapienza di Roma ha fatto a L’Unione Sarda. "Non è anestesia letale ma dolce morte. L’ho favorita ogni volta che mi è stato  possibile, almeno un centinaio nella mia carriera. L’ho fatta anche per mio padre e mia sorella", ha raccontato il medico, secondo cui "la
dolce morte è una pratica consolidata in tutti gli ospedali italiani ma per ragioni di conformismo e di riservatezza non se ne parla".
Saba, che è in pensione dal 1999, ha raccontato di aver aiutato malati «quando era necessario, quando te lo chiede e quando tu, nella veste di medico, ti rendi conto che ha ragione. Che senso ha prolungare un’agonia, assistere allo strazio di dolori insopportabili che non porteranno mai a una guarigione. Non ho nulla di rimproverare a me stesso. L’ho sempre fatto di fronte a situazioni che non avevano altra via d’uscita», ha concluso il medico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • izabella.szasz

    18 Giugno 2014 - 22:10

    Questo medico non ce paura di Dio. Quando lui muore ori qualquno li aiuta di murire dove arriva. Dio paga per tutti per quelli chi eravanno uciso di lui

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    09 Giugno 2014 - 10:10

    Qualcuno ha mai pensato di indagare su questo medico per vedere se nell'aiutare le persone a morire non abbia intascato soldoni da parte di qualche industria farmaceutica per sperimentare i prodotti o per aumentarne il consumo? Nessuno controlla quanti farmaci vengono usati in base alle malattie e il numero di ricoverati?

    Report

    Rispondi

blog