Cerca

Corte costituzionale

Lui cambia sesso, costretto al divorzio d'ufficio. Ma la moglie non si vuole separare

Lui cambia sesso, costretto al divorzio d'ufficio. Ma la moglie non si vuole separare

Lui cambia sesso e l'ufficiale di stato civile gli annulla il matrimonio d'autorità. Sarà la Corte costituzionale a esprimersi su questa specie di divorzio imposto per legge, successo a una coppia bolognese che non aveva nessuna intenzione di separarsi. In Italia la legge non prevede matrimonio tra persone dello stesso sesso e così hanno confermato i giudici in primo e secondo grado al Tribunale di Bologna, dopo che dal 2009 lo stesso Tribunale aveva riconosciuto - come richiesto - il cambio di sesso del lui divnetato lei. Come riporta Il Messaggero, il caso è arrivato alla Suprema corte, sulla scorta dei dubbi sollevati in Cassazione secondo i pronunciamenti della Corte dei diritti dell'Uomo di Strasburgo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sfeno

    13 Giugno 2014 - 17:05

    buio e controbuio

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    11 Giugno 2014 - 13:01

    Dei pronunciamenti della Corte Costituzionale c'è d'aspettarsi di tutto, anche che vada contro la stessa Costituzione che prevede il matrimonio solo tra persone di sesso diverso.

    Report

    Rispondi

    • Baryton

      16 Giugno 2014 - 12:12

      a quale articolo Lei si riferisce?

      Report

      Rispondi

  • capitanuncino

    10 Giugno 2014 - 19:07

    In Italia la legge non prevede matrimonio tra persone dello stesso sesso..Com'è che in certe città amministrate dai lerci comunisti le cose vanno al contrario?Mettetevi d'accordo sul dare certe notizie.

    Report

    Rispondi

blog