Cerca

Estradato

Dell'Utri torna dal Libano, andrà in carcere a Roma

Dell'Utri torna dal Libano, andrà in carcere a Roma

Marcello Dell’Utri è arrivato a Roma poco prima delle 7 con un volo da Beirut dopo essere stato estradato dalle autorità del Libano. L’ex senatore del Pdl condannato definitivamente per mafia è stato sbarcato in una zona riservata dell’aeroporto di Fiumicino, per essere poi  trasferito in carcere. Era latitante da aprile, quando la Corte di appello di Palermo aveva emesso nei suoi confronti un  provvedimento di carcerazione dopo che la Cassazione aveva confermato la condanna.

Dell’Utri aveva subito fatto sapere di essere in Libano per curarsi dopo un intervento al cuore e di non volersi sottrarre alla giustizia. L’ex manager di Publitalia dovrà scontare sette anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Per i giudici, è stato il tramite tra la mafia e Silvio Berlusconi. Dell’Utri ha viaggiato sotto scorta della polizia libanese e dell’Interpol su un volo di linea dell’Alitalia, accompagnato dalla figlia Chiara. Appena giunto a Fiumicino, è stato preso in consegna dalla polizia con una procedura che si è svolta in un’aerea riservata dell’aeroporto.

L'intervento - L’ex senatore del Pdl era stato arrestato esattamente due mesi fa, il 12 aprile, all’hotel Phoenicia di Beirut, dove soggiornava con il suo vero nome. Era stato rintracciato grazie al segnale del suo telefono cellulare. Dopo quattro giorni di detenzione in una caserma della polizia, il 16 aprile era stato trasferito su richiesta del suo legale libanese nll’ospedale Al Hayat ed era rimasto ricoverato in stato di arrestato. Il presidente libanese Michel Suleiman ha concesso l’estradizione in Italia il 23 maggio scorso, per una singolare coincidenza giorno del ventiduesimo anniversario della strage di Capaci, in cui furono uccisi il giudice Giovanni Falcone, sua moglie e tre agenti della scorta.  

 

Il carcere - Marcello Dell’Utri sarà detenuto nel carcere di Parma. L’ambulanza su cui è salito questa mattina intorno alle 10,45, all’aeroporto di Fiumicino dopo il volo Alitalia che lo ha riportato in Italia da Beirut scortato da agenti dell’Interpol, raggiungerà la città emiliana senza passare per altre strutture
detentive. Al suo arrivo -presumibilmente in tarda serata - presso gli Istituti penitenziari di Parma, in via Burla, l’ex senatore del Pdl
sarà sottoposto come da prassi a visita medica e ad un colloquio con lo psicologo. Viste le sue condizioni di salute e la convalescenza dopo
l’intervento cardiaco a cui è stato sottoposto in Libano, Dell’Utri sarà quindi trasferito al reparto clinico del carcere. Una struttura  attrezzata
con 31 posti e aperta di recente proprio per le esigenze di assistenza medico-sanitaria dei detenuti reclusi a Parma. L’assistenza sanitaria
in carcere, come previsto dagli attuali protocolli, è di competenza della Asl. L’assistenza medica è assicurata costantemente e -o ltre al
presidio tossicodipendenti, al gabinetto odontoiatrico al centro di  fisioterapia- la struttura sanitaria vede la presenza di un cardiologo
e un chirurgo ma anche di uno psicologo, un radiologo e un neurologo. Il carcere di Parma ospita sezioni riservate al 41-bis. Tra i
detenuti eccellenti ci sono Totò Riina, il capo dei capi di Cosa  Nostra, e il superboss dei Casalesi, Francesco Schiavone, detto Sandokan.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • TOMMA

    14 Giugno 2014 - 14:02

    Non ho mai creduto a questa magistratura ma, ipotizzando che quest'uomo sia colpevole -non lo crederò mai- perchè metterlo nello stesso carcere con Totò Riina e Francesco Schiavone? Per permettere loro di organizzare meglio le cose?

    Report

    Rispondi

  • 13 Giugno 2014 - 18:06

    concorso esterno ? che significa ? mi puzza tanto di cavillo giuridico per incastrare un uomo di Berlusconi Io penso che i giudici che l'hanno condannato dovrebbero essere giudicati per "concorso attivo in faziosita' fin troppo evidente a tutti i cittadini

    Report

    Rispondi

  • Verifiability

    13 Giugno 2014 - 11:11

    La notizia è appena uscita e voi la mettete in un trafiletto? Servi in malafede.

    Report

    Rispondi

  • erminiomarsura

    13 Giugno 2014 - 11:11

    questo ormai edentro speriamo che gli tolgano la diaria cosi la condanna e'perfetta

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog