Cerca

L'intervista a Bergoglio

Vaticano contro la Lega Nord, il Papa: "La secessione è sempre un male, il caso padano va presa con le pinze"

Vaticano contro la  Lega Nord, il Papa: "La secessione è sempre un male, il caso padano va presa con le pinze"

Papa Francesco vorrebbe essere ricordato come "un bravo ragazzo, che ha fatto quello che ha potuto". In una lunga intervista al quotidiano di Barcellona La Vanguardia, il Pontefice parla anche di argomenti difficili, come i progetti di secessione della Catalogna. Una presa di posizione che arriva pochi giorni dopo gli attacchi di Salvini al Pontefice. Il segretario della Lega, infatti, ha criticato Bergoglio per la sua difesa dei Rom,  Gianluca Buonanno (deputato della Lega) invece, proprio ieri, giovedì 12 giugno, si è spinto oltre dicendo: "Se il Papa apre la Cappella Sistina agli immigrati io li ospito a casa mia". 

Bergoglio e il separatismo - Nell'intervista il Papa parla di secessionismo e, alla domanda su come vede il fenomeno, afferma: "Mi preoccupa ogni tipo di divisione. L’indipendenza di un popolo attraverso la secessione equivale a uno uno smembramento. Pensiamo alla Jugoslavia. Ovviamente ci sono popoli e culture così differenti che non possono essere tenuti uniti neanche con la colla. Il caso jugoslavo è molto chiaro, ma mi chiedo se la stessa cosa valga per altri, per popoli che sono rimasti uniti fino a ora". E qui Bergoglio cita la Padania e le sue mire separatiste, storico cavallo di battaglia della Lega. "Bisogna valutare caso per caso. La Scozia, la Padania, la Catalogna. Ci saranno casi giusti e casi sbagliati, ma la secessione di una nazione senza una storia di unità forzata va presa con le pinze".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    07 Settembre 2014 - 18:06

    I Catalani sono semplicemente delle persone di buon senso.Noi" Nordici"siamo dei Coglioni perchè pur essendo in una situazione di gran lunga peggiore,non ce ne andiamo da questo paese di parassiti, Statali e non.Il Papa si attacchi al tram.Il suicidio non è ammesso dalla nostra religione. Francori2012

    Report

    Rispondi

  • enrico76

    16 Giugno 2014 - 20:08

    la storia dei Veneti annessi forzatamente all' italia è essa stessa un unità forzata...ma il papa dove vive? in vaticano?

    Report

    Rispondi

  • aldedogn

    16 Giugno 2014 - 00:12

    Il nocciolo del problema è: la Padania vive una storia di unità forza? Considerato che tra ciò che versa e ciò che riceve perde circa 100 miliardi all'anno e considerata la distruzione linguistica e culturale che ha subito, direi proprio che vive una storia di unità forzata, quindi la voglia di secessione della Padania è sacrosanta. Grazie Papa Francesco di avermene dato conferma!

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    13 Giugno 2014 - 17:05

    Perché, la Iugoslavia che era frutto di un'unità forzata, non sta meglio adesso con i suoi stati sovrani cioè la Croazia e Slovenia, finalmente liberi dai vincoli di mantenimento degli altri imposti loro da Belgrado ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog