Cerca

Il giallo di Brembate

Il biologo dell'inchiesta: "Il test del Dna è una certezza"

Il biologo dell'inchiesta: "Il test del Dna è una certezza"

"L'esito del test del Dna è una certezza". A parlare all'Adnkronos Salute è Emiliano Giardina, direttore del Laboratorio di genetica forense dell'Università di Roma Tor Vergata e consulente tecnico della Procura di Bergamo. Il biologo che per primo ha identificato nel figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni il presunto killer di Yara Gambirasio. "Per la prima volta la genetica interviene per confermare una pista investigativa - aggiunge l'esperto - con in più la difficoltà degli scarsi legami tra la vittima e il presunto colpevole. La genetica è riuscita a fornire quindi un'ipotesi complessa e ci ha detto qualcosa che ancora non sapevamo: di chi è il sangue trovato sulla scena del crimine. Un passo decisivo verso la verità".

Era sul luogo del delitto - L'esito dei test dei Ris di Parma ha dato un nome e cognome a 'Ignoto 1', l'identificativo a cui era associato il Dna estratto dalle tracce di sangue trovate sugli slip di Yara ormai quattro anni fa. Un fantasma, fino a ieri. "Gli investigatori e i biologi che hanno seguito questa fase della ricerca - sottolinea Giardina - ci hanno dato un risultato sicuro, quel materiale genetico appartiene al presunto colpevole fermato ieri. Il Dna però non indica delle responsabilità, è molto garantista - precisa l'esperto - Ci dice che questa persona era sul luogo del delitto e che la traccia ematica sui vestiti di Yara appartiene inequivocabilmente a lui".

Secondo Giardina, "negli ultimi anni c'è stata un'evoluzione incredibile delle tecniche di biologia forense e un aumento delle conoscenze della genomica. Serve quindi una iper-specializzazione per chi lavora in questo settore, come ha dimostrato anche il caso di Yara. L'Ordine nazionale dei biologi ha intuito questa trasformazione e - osserva l'esperto - sta puntando sulla formazione e l'informazione dei professionisti e dei giovani neolaureati". La biologia forense è la disciplina che studia i resti umani nell'ambito di indagini dell'autorità giudiziaria, allo scopo di identificarli e di fornire informazioni utili all'accertamento delle circostanze e delle cause della morte e all'individuazione di eventuali responsabili. Accanto a questa disciplina stanno trovando il loro spazio anche l'entomologia forense, che cerca - collaborando con il medico legale durante l'autopsia - attraverso i resti di insetti o altri piccoli organismi, le possibile tracce da seguire in un'indagine. Così come la botanica forense, ovvero l'analisi del polline trovato sul luogo di un omicidio per risalire al luogo di provenienza dell'assassino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    19 Giugno 2014 - 15:03

    Lungi da me difendere il Bossetti, ma faccio un'ipotesi che sembra assurda, magari da film poliziesco alla Agata Christie. Se l'ipotetico reo, conscio delle conseguenze, avesse pensato di raccogliere un preservativo, in zona ce n'erano tanti visto che si appartavano coppiette e prostitute e avesse così "contaminato" il corpo della ragazza onde sviare le indagini ? Lo so, sembra inverosimile ma...

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    19 Giugno 2014 - 15:03

    Lungi da me difendere il Bossetti, ma faccio un'ipotesi che sembra assurda, magari da film poliziesco alla Agata Christie. Se l'ipotetico reo, conscio delle conseguenze, avesse pensato di raccogliere un preservativo, in zona ce n'erano tanti visto che si appartavano coppiette e prostitute e avesse così "contaminato" il corpo della ragazza onde sviare le indagini ? Lo so, sembra inverosimile ma...

    Report

    Rispondi

  • Davylife

    17 Giugno 2014 - 19:07

    quindi se una zanzara punge me e poi finisce schiacciata sulla spalla di qualcuno che malauguratamente muore di morte violenta... i cazzi sono i miei!!! Complimenti, non servirebbe prima un sospettato e il dna non dovrebbe essere una delle tante prove a suo carico?

    Report

    Rispondi

  • emilianaa

    17 Giugno 2014 - 16:04

    ... prima di pubblicare gli articoli rivedere gli errori! La genetica è riuscita ha fornire quindi un'ipotesi complessa ??? -_-

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog