Cerca

Troppe spese

Torino, multa da 38 milioni: Fassino ha sforato il patto di stabilità

Stangata sui torinesi. Il primo cittadino Pd, che definiva la regola "stupida", ora fa finta di nulla: "Ce lo aspettavamo"

Torino, multa da 38 milioni: Fassino ha sforato il patto di stabilità
Il sindaco Piero Fassino si prende la multa e la pagheranno i torinesi. Una multa pesante, 38 milioni di euro, per aver sforato il patto di stabilità nel 2011. "Lo sapevamo già - si giustifica l'ex leader dei Democratici di sinistra - il prossimo anno non accadrà più". La battaglia di Fassino, primo cittadino di Torino dal maggio 2011, era politica e ideologica: ha spesso definito il patto di stabilità "stupido", ora però è costretto a fare marcia indietro. Anche perché lo Stato taglierà sensibilmente i trasferimenti di risorse alla città. Detta in soldoni: meno servizi per i cittadini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    21 Gennaio 2013 - 11:11

    Tutti i cittadini non solo italiani naturalmente se sbagliano a qualunque livello pagano di tasca propria- Perchè NON E' PER TUTTI COSI' , perche questa massa di incapaci fannulloni e perditempo non pagano mai?

    Report

    Rispondi

  • sorpasso

    18 Gennaio 2013 - 20:08

    Sono felice per coloro che l'hanno votato.

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    18 Gennaio 2013 - 20:08

    Se sbaglio io pago io.. se sbaglia lui pagghiamo noi. Direi che ora basta . . paghi Lui con i suoi sodlini.. è ora che i politici vengano messi davanti alle loro responsabilità. Sbagli paghi.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    18 Gennaio 2013 - 18:06

    Questa è la politica dei komunisti.Sforano? e chi se ne frega, tanto paga sempre pantalone. I torinesi sono solo dei parvenù e gli sta bene tirare fuori un po' di denari. Mone.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog