Cerca

L'omicidio di Yara

Bossetti, indiscrezione bomba: la madre sapeva tutto

Sotto intercettazione, Ester Arzuffi chiamò il figlio per confrontarsi sul da fare: aveva capito che era lui il killer

Bossetti, indiscrezione bomba: la madre sapeva tutto

Ha detto di ritenere il figlio "innocente" e del tutto estraneo alla vicenda di Yara Gambirasio, la ragazzina di Brembate scomparsa e uccisa il 26 novembre 2010. Ma la signora Ester Arzuffi, invece, sapeva che il dna trovato sugli abiti di Yara era del figlio Massimo Giuseppe e che gli inquirenti erano sulle sue tracce. Tanto che alcuni giorni prima dell'arresto ne aveva anche parlato con lui. Un segreto che rischiava di venire fuori da un momento all'altro e per questo si era confrontata con il figlio sulle cose da fare. L'ultimo sviluppo della tragica vicenda di Brembate emerge dalle indiscrezioni di un investigatore, raccolte da Tgcom24.

Quando però la signora Ester si confrontò con Massimo Giuseppe, i telefoni dell'intera famiglia erano stati messi sotto intercettazione. E fu anche dalla conversazione telefonica tra madre e figlio che si è capito che era lui l'uomo su cui puntare. Infatti, il profilo tracciato dai genetisti analizzando il dna era di un uomo tra i 40 e i 45 anni. Massimo ne ha quasi 44 il fratello 39. Entrambi erano sospettabili. Quando gli investigatori hanno capito che Massimo Giuseppe Bossetti sapeva che stavano per arrivare a lui lo hanno fermato, a questo punto il magistrato ha chiesto la custodia cautelare in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Peo

    24 Giugno 2014 - 07:07

    Il figlio sarà anche colpevole, ma il metodo non mi piace. Su altra testata leggo che un inquirente telefona alla madre per fare domande fingendosi giornalista. Al che la donna telefona inquieta al figlio chiedendo chiarimenti. Quindi: 1) Lei chiama il figlioe si dice CHE SA TUTTO. 2) Se non avesse chiamato il figlio: NON CHIAMA PERCHE' LO SA GIA' COLPEVOLE. Sei incastrato comunque, quindi...

    Report

    Rispondi

  • alarut

    23 Giugno 2014 - 17:05

    Non sapevo che il test del DNA desse anche l'età del donatore, e inoltre così preciso da distinguere tra 39 e 44 anni. Sarà mica una pensata di qualche superinquirente?

    Report

    Rispondi

  • babbone

    23 Giugno 2014 - 17:05

    Basta guardarlo nfaccia.

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    23 Giugno 2014 - 17:05

    A Peo sarai mica parente del cretino allampadato con il pizzetto ossigenato?

    Report

    Rispondi

    • Peo

      23 Giugno 2014 - 19:07

      No, ma qualcuno a me caro venne assassinato anni fa. E ho visto come fanno le indagini.... purtroppo!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog