Cerca

L'inchiesta sui fondi della Lega

Bossi e figli si sono presi mezzo milione di euro

Bossi e figli si sono presi mezzo milione di euro

Nella richiesta di rinvio a giudizio per Umberto Bossi e i figli Umberto e Riccardo figurano altre sei persone tra cui tre ex componenti del comitato di
controllo di secondo livello della Lega Nord: Stefano Aldovisi, Diego Sanavio e Antonio Turci. Cioè gli uomini che avrebbero firmato i rendiconti irregolari presentati in Parlamento dai quali si evince una presunta truffa ai danni dello stato Stato per circa 40 milioni di euro. E poi l’ex tesoriere di via Bellerio Francesco Belsito, l’imprenditore Stefano Bonet e il commercialista Paolo Scala. Il Senatùr e i suoi figli rispondono di appropriazione indebita di oltre mezzo milione di euro di soldi pubblici che sarebbero stati usati per pagare, tra l’altro, multe per migliaia e migliaia di euro, il carrozziere, la laurea in Albania di Renzo ’il Trotà e i lavori di casa a Gemonio. La truffa da 40 milioni si riferisce a indebiti rimborsi elettorali che sarebbero ottenuti per il 2008 e il 2009.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • millycarlino

    27 Febbraio 2015 - 09:09

    E volevano governare l'Italia! Milly Carlino

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    26 Giugno 2014 - 12:12

    A me risulta che Bossi & Family appresso li hanno buttati fuori dalla Lega a furor di popolo.Hanno rubato ed ora pagano.Cosa NON avvenuta per Penati,Lusi compagno G e banda al seguito.

    Report

    Rispondi

  • adodan45

    26 Giugno 2014 - 11:11

    urlava: Roma ladrona! e lui dove rubava??? a Roma, appunto!

    Report

    Rispondi

  • marzia.magagnin

    26 Giugno 2014 - 08:08

    Che vergogna. Flavio Tosi avanti Tu !

    Report

    Rispondi

blog