Cerca

La decisione della Cassazione

L'annullamento del matrimonio della Sacra Rota non vale civilmente

L'annullamento del matrimonio della Sacra Rota non vale civilmente

L'annullamento del matrimonio diventa un affare di Stato. Fino a qualche giorno fa sembrava un’impresa ardua ottenere lo scioglimento dell’unione di due persone da parte della Chiesa, mentre ora a creare problemi sopraggiunge la Cassazione. Un uomo della provincia di Venezia si è opposto alla richiesta della moglie di far valere gli effetti civili della nullità del loro matrimonio così come dichiarata dal tribunale ecclesiastico del Triveneto e la Cassazione gli ha dato ragione.La nullità delle nozze concordatarie sancita dai giudici ecclesiastici, secondo la Cassazione, non è riconosciuta dalla Stato italiano se la convivenza della coppia si è protratta per almeno tre anni.
Il tribunale ecclesiastico della Sacra Rota in realtà riconosce l’annullamento del matrimonio in alcuni casi specifici. La richiesta è accolta solo dopo aver accertato che nel caso preso in esame esistesse, al momento della contrazione del vincolo del matrimonio, un difetto che possa certificarne e giustificarne l’annullamento, come nel caso in cui il partner si scopra omosessuale. Di certo sono sempre più le coppie che si rivolgono ai Tribunali ecclesiastici, i dati statistici sembrano certificare una notevole impennata delle cause religiose con relativo aumento delle sentenze affermative di nullità matrimoniale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog