Cerca

Nuove norme

Sicurezza stradale, giro di vite sulle patenti: nuove regole per anziani e giovani

Sicurezza stradale, giro di vite sulle patenti: nuove regole per anziani e giovani

Rivoluzione sulle patenti. Prende forma il nuovo Codice della Strada. Per arrivare alle norme definitive l’iter è ancora lungo, ma la Commissione Trasporti della Camera ha approvato altri punti della legge delega al Governo sull’argomento. Cambiamenti importanti sui documenti di guida. Le ultime novità riguardano i permessi di guida. Verrà introdotta la formula dei punti sulla patente che finora ha dato risultati di rilievo anche per i minorenni, cioè quelli che possono guidare i ciclomotori fino a 50 cc, le "minicar”, oltre a ciclomotori e scooter di cilindrata fino a 125 cc.

L'età - I neopatentati e gli over 80 potranno guidare solo veicoli con potenza contenuta, per i primi non ci sarà questa limitazione quando saranno affiancati da una persona che non ha superato i 65 anni di età e abbia la patente da dieci anni con una validità di almeno sei mesi. Contemporaneamente chi è al volante non deve essere incappato in infrazioni al Codice che prevedano la decurtazione dei punti. Gli over 80 dovranno rinnovare la patente annualmente con visite mediche più accurate, se non lo faranno il permesso di guida rimarrà valido per altri 12 mesi ma solo per guidare ciclomotori a tre ruote o quadricicli leggeri (categoria AM).

Le multe - Novità anche sul fronte delle multe. L'attuale normativa prevede che una parte degli introiti vengano investiti per migliorare la circolazione, ma non sono previsti controlli e sanzioni che invece verranno introdotti. I proventi delle sanzioni, inoltre, dovranno essere destinati per almeno il 15% ad un fondo utile a intensificare i controlli su strada e per il 20% ad un fondo per la sicurezza stradale. Le altre novità del Codice dovrebbero riguardare l’omicidio stradale e l’ergastolo per la patente, la possibilità di andare in autostrada e sulle tangenziali con scooter e ciclomotori di 125 cc. Tutti i veicoli a due, infine, verranno considerata “categoria protetta” per la loro vulnerabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mallardogiulio

    05 Dicembre 2014 - 19:07

    non avete ancora capito che questo governo di merda vuole ancora rubare soldi alla gente,e quel cretino ha messo la clausola della visita medica ogni anno agli ottantenni,guidare macchine meno potenti,il cretino forse non sa che gli ottantenni vogliono macchine comode e non per correre,o mai visto un ottantenne correre a 300 allora,ma ben si a velocità più basse,lo dice uno con 47 anni di patente.

    Report

    Rispondi

  • redicoppe

    24 Ottobre 2014 - 16:04

    Mi sembra assurdo che gli over 80 debbano essere costretti a cambiare l'autiìomobile che guidano da anni, la nuova norma dovrebbe avere una deroga per i veicoli intestati all'ottantenne acquistati prima dell'entrata in vigore del nuovo codice della strada, la norma non può essere retroattiva. GianKamillo

    Report

    Rispondi

  • Giuseppe da Milano

    12 Ottobre 2014 - 15:03

    per Fulcrum29, hai perfettamente ragione, questi si sono bevuti il cervello. Questi ci stanno prendendo per i fondelli, quando riusciremo a ribellarci a questa gentaglia, oppure dobbiamo chiedere aiuto al'ISIS o ai Talebani? Questo è il terzo mandato di un Governo antidemocratico non eletto dal POPOLO. Ci vuole proprio la SACRA RIVOLUZIONE FRANCESE. Basta con i superstipendi ai dipendenti pubblic

    Report

    Rispondi

  • ganelli

    11 Ottobre 2014 - 19:07

    Far circolare in autostrada ciclomotori mi sembra una pazzia!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog