Cerca

Fuga all'estero

Ilva, Fabio Riva arrestato a Londra
Già avviato l'iter per l'estradizione

Il manager si è presentato a Scotland Yard, ha pagato la cauzione e ora è in libertà vigilata. Presto tornerà in Italia. Era ricercato dal 26 novembre scorso

Ilva, Fabio Riva arrestato a Londra
Già avviato l'iter per l'estradizione

Fabio Riva è stato arrestato oggi a Londra. Riva era ricercato dal 26 novembre scorso. Era destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare del gip Patrizia Todisco del Tribunale di Taranto. L'ordinanza è scattata per l'inchiesta per disastro ambientale sui vertici dell'Ilva di Taranto. Il 10 dicembre è partito un mandato di arresto europeo per Riva. Al manager dell'Ilva sono contestati i reati di associazione a delinquere finalizzata al disastro ambientale con emissione di sostanze nocive e avvelenamento da diossina e di sostanze alimentari. Fermato a Londra, Riva ha già pagato la cauzione ed è in libertà vigilata. Per l'estradizone in Italia passeranno tra i 40 e i 60 giorni. Domani potrebbe essere fissata l'udienza per iniziare l'iter di estradizione. Riva si era sottratto agli arresti con una lettera inviata ai legali londinesi in cui si dichiarava a disposizione della giustizia britannica. Ora a quanto pare dovrà tornare in Italia per fare i conti con la giustizia di casa nostra.

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gilucas

    22 Gennaio 2013 - 18:06

    Per il povero Riva carcere durissimo: libertà vigilata da Harrod's. Poi cenetta da Gordon Ramsey.

    Report

    Rispondi

blog