Cerca

L'indagine

Yara, Bossetti e le ricerche sul web: lui chiama in causa il figlio

Yara, Bossetti e le ricerche sul web: lui chiama in causa il figlio

Accusato di aver cercato "tredicenni" sul web: Massimo Bossetti si giustifica chiamando in causa suo figlio. Un ragazzino che, però, quella mattina era a scuola mentre il muratore era assente dal cantiere e presumibilmente a casa. Gli inquirenti sostengono che le parole dell'uomo siano poco convincenti. Intanto i legali di Bossetti continuano a smentire accessi a siti pedopornografici, ma ammettono di dover attendere l'esito degli esami informatici richiesti ai consulenti di parte. Ma secondo le analisi disposte dalla procura, infatti, quel pc (in uso a tutta la famiglia) si sarebbe collegato almeno cinque volte a siti pedopornografici digitando la parola "tredicenni" seguita da descrizioni fisiche. In un caso la ricerca risulta essere avvenuta a maggio, un mese prima dell’arresto del muratore.

La risposta dei legali - "Poiché sono esami ripetibili – ha spiegato Claudio Salvagni, difensore di Bossetti – verificheremo la circostanza con i nostri consulenti. Per ora non posso commentare in quanto sono indiscrezioni imprecise". Sulla ricerca della parola "tredicenni" il difensore fa notare che il muratore ha un figlio di quell’età.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agostino.vaccara

    26 Agosto 2014 - 14:02

    Se uno è un serial killer di minorenni non si ferma di certo dopo avere ammazzato la prima, continua finché non lo prendono. Ma non risulta che in zona ci siano state altre uccisioni tranne quella di Yara. Pertanto questa tesi "pruriginosa" del magistrato inquirente lascia il tempo che trova, è del tutto insignificante. Tra l'altro molti si collegano a questo genere di siti: sono tutti assassini?

    Report

    Rispondi

    • antari

      29 Agosto 2014 - 08:08

      anche i serial killer devono commettere un primo omicidio, solo cosi' possono commettere il secondo (non c'e' 2 senza 1). Se poi tu lo vuoi chiamare assassino dopo i primi 3, e serial killer dopo i primi 8, fai pure. L'importante e' che gli assassini pedofili restino in galera. E, come dice Peo, se sono assassini pedofili lombardi la galera diventa ancor piu' necessaria.

      Report

      Rispondi

  • antari

    25 Agosto 2014 - 23:11

    Questo e' senza pudore. Il che non farebbe AFFATTO una piega, se fosse lui l'assassino.

    Report

    Rispondi

blog