Cerca

Nuovo Kabobo

Jesi, africano armato di machete semina panico tra la folla

Jesi, africano armato di machete semina panico tra la folla

Un caso che ricorda quello di Adam Kabobo, il ghanese che l'11 maggio 2013 uccise tre passanti a Milano a colpi di piccone. Tra le 19,30 e le 21 di ieri sera 1 settembre, a Jesi si è scatenato il panico quando un giovane pluripregiudicato di 26 anni e di nazionalità africana, armato con due machete, ha minacciato di decapitare i passanti nella zona di Porta Valle.

Tragedia scampata - Fortunatamente  il bilancio finale è meno tragico rispetto al caso milanese: un solo ferito, il comandante della locale Compagnia carabinieri, Mauro Epifani, colpito di striscio al fianco sinistro poco prima di riuscire a immobilizzare e arrestare l'uomo. Il giovane aveva infranto la vetrina di un’armeria in una vicina galleria commerciale e si era impossessato di tre coltelli. Uno gli era subito caduto di mano, mentre si è servito degli altri due per minacciare e intimorire i passanti pronunciando frasi sconnesse e prive di senso. Il tentativo di fuga del malvivente è durato ben poco, ha tentato di nascondersi nella chiesa di San Pietro Apostolo, ma è stato subito circondato dalle forze di polizia. Coinvolti sul campo poliziotti in borghese, carabienieri e vigili urbani. Il capitano Epifani gli si è avvicinato con le mani alzate portando con sè la madre del giovane per convincerlo ad arrendersi. Esplosi anche alcuni colpi di arma da fuoco, uno dei quali colpito di striscio ad una gamba il giovane africano.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gfbaldo

    21 Marzo 2015 - 12:12

    una pallottola in testa poi basta

    Report

    Rispondi

  • alvit

    03 Settembre 2014 - 08:08

    i giudici devono pagare le cazzate che stanno facendo su tutti i fronti e in tutta l'itaglietta da burletta. Coloro che l'hanno scarcerato devono essere subito messi in galera. Komunisti di m@@da

    Report

    Rispondi

  • incolore

    02 Settembre 2014 - 19:07

    Il quinto arresto dall'inizio dell'Anno........................ma cosa c'è una classifica da scalare? Un premio finale? Col morto quanti punti prende? posso partecipare pure io?.........mah,continuo a non capire

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    02 Settembre 2014 - 16:04

    A mio modesto parere dico ai falsi buonisti, alle associazioni, volontari, i nostri Governanti che ci andassero loro ad accudirli nei loro paesi a spese loro non a spese della povera gente che non c'è l'ha fa più a sopportarvi, compreso chi lo ha scarcerato per i reati che ha fatto e che sicuramente continuerà a fare, se Italiano aspettate che lo scarceravano, Alfano dopo questi episodi persevera.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog