Cerca

I fucilieri prigionieri in India

Marò, Latorre dimesso dall'ospedale

Massimiliano Latorre è stato dimesso dall'ospedale di New Delhi dov'era ricoverato per un attacco ischemico transitorio. Lo hanno riferito fonti mediche indiane. Il paziente "si sta riprendendo molto bene e dovrà solo tornare in ospedale fra qualche giorno per un controllo di routine del decorso del suo recupero". La fonte non ha voluto pronunciarsi né sulla percentuale attuale del recupero del fuciliere né sui tempi del suo completo ristabilimento, limitandosi ad indicare che "dovrà seguire alcune terapie e vivere in un ambiente tranquillo". Lunedì il team dei legali della difesa presenterà un'istanza per il suo trasferimento in Italia per proseguire le cure volte al suo pieno ristabilimento.

Intanto in un'intervista su La Stampa la figlia Giulia, che aveva scritto su Facebbok un post molto forte sull'Italia indifferente alla tragedia di suo padre di Salvatore Girone, dice che da grande farà il marò come suo padre perché l'ha sempre desiderato fino da bambina, per seguire il suo esempio. E ripete il suo appello affinché lui torni al più presto in Italia.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • redicoppe

    08 Settembre 2014 - 11:11

    Se o Marò fossero americani o inglesi o francesi sarebbero ancora in india? Penso proprio di no. GianKamillo

    Report

    Rispondi

  • cosimo.pompadoro@fastwebnet.it

    cosimo.pompadoro

    07 Settembre 2014 - 12:12

    un piccolo ma sano consiglio alla figlia del marò Latorre, Giulia : fino a quando non rientrano tutti e due i Marò stia buona in attesa che si compia il miracolo. una volta rientrati non si arruoli subito ma lo faccia soltanto quando tutta questa classe di dirigenti (s)governativi sarà andata affanculo. prima non è consigliabile. abbiamo avuto tutti l'esempio proprio con suo padre e Girone.

    Report

    Rispondi

blog