Cerca

L'omicidio di Garlasco

Nelle foto dei carabinieri segni di graffi sulle braccia di Stasi

Nelle foto dei carabinieri segni di graffi sulle braccia di Stasi

Dopo le tracce di cromosoma maschile individuate sulle unghie di Chiara Poggi, gli ulteriori accertamenti disposti nel processo d'appello 'bis' che vede Alberto Stasi imputato per l'omicidio della fidanzata rivelano altre novità. Al fascicolo sarebbero state allegate infatti un paio di foto scattate dai carabinieri di Garlasco, poche ore dopo il delitto di Chiara Poggi, che ritraggono un braccio di Alberto Stasi con un paio di segni che farebbero pensare a una colluttazione. Gli indizi sono stati acquisiti durante l'estate dal sostituto pg di Milano Laura Barbaini.

Secondo indiscrezioni, inoltre, i primi esiti dell'esame della camminata con cui si sta riproducendo in modo virtuale quella che fece il giovane quando scoprì il cadavere della fidanzata, sarebbero in linea con le tesi di accusa e parte civile: è impossibile che sulle suole delle scarpe indossate quel giorno dall'ex studente bocconiano, e da lui consegnate agli inquirenti la mattina dopo il delitto, non sia rimasta alcuna traccia di sangue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oberland

    09 Settembre 2014 - 10:10

    Ma perché solo ora spuntano i graffi sulle braccia di Stasi? Veramente un'indagine esemplare, complimenti!

    Report

    Rispondi

  • Silviob2

    08 Settembre 2014 - 13:01

    La presenza di tracce di sangue sarebbe stata una prova a carico. L'assenza di tracce di sangue pare sia una prova a carico. Ma chi fa le indagini Clouseau?

    Report

    Rispondi

    • ilrobertino

      08 Settembre 2014 - 15:03

      Vorrei una stonsa.

      Report

      Rispondi

  • arwen

    08 Settembre 2014 - 13:01

    Altre presunte prove che arrivano 7 anni dopo la chiusura delle indagini. Ma dico, ci prendono per fessi? Il materiale "genetico" trovato sotto l'unghia del mignolo è talmente poco da non poterne nemmeno definire la provenienza (pelle, sangue o altro). Ora i graffi. Sembra più che altro un ultimo tentativo per dimostrare che in 7 anni non sia stato solo gettato via tempo e denaro x nulla!

    Report

    Rispondi

  • zydeco

    08 Settembre 2014 - 12:12

    Ma scusate, dopo anni e anni di indagini, un processo, e un fiume di commenti, si accorgono solo adesso dei graffi? Non voglio pensare che la giustizia(?) operi cosi' in Italia, Mi sembra una barzelletta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog