Cerca

Il racconto

Virus, la confessione del poliziotto: "Così mi sono ammalato di tbc"

Virus, la confessione del poliziotto: "Così mi sono ammalato di tbc"

"Sono stato contagiato dalla Tbc mentre partecipavo all'operazione Mare Nostrum". La confessione choc di un poliziotto arriva a Virus, il talk show su Rai Due condotto da Nicola Porro. "Con i migranti che giungono nel nostro Paese ho un contatto più che ravvicinato, ho un contatto diretto", racconta l'operatore di polizia, "Un giorno è stato accertato un caso di tubercolosi bacillica che è lo stadio nel quale la persona infetta può contagiare le persone vicine. A seguito di questo siamo stati sottoposti, io e alcuni miei colleghi, a un test Mantoux e nel mio caso è stato accertato il contagio".

"Contagio evitabile" - Poi arriva l'amara verità: "Era evitabile adottando dei sistemi di collocazione idonei, ma soprattutto qualora la persona ahimé malata, contagiosa non fosse giunta sul mio posto di lavoro a quasi mille chilometri di distanza", aggiunge l'agente. "La sua sorte non la conosco. Non possiamo impedire che un ammalato arrivi nel nostro Paese o che sbarchi sulle nostre coste, ma nel momento in cui è sulle nostre coste abbiamo il dovere di impedire che l'ammalato possa contagiare altre persone e il dovere di curarlo". Infine il poliziotto parla della cura: "La profilassi che sto facendo ha un periodo minimo di sei mesi. Terminata la chemioprofilassi, l'infezione tubercolare (nell'auspicata ipotesi che sia rimasta nella sua fase latente) è un'infezione permanente. Ovvero il batterio stanzierà nell'organismo per tutta la vita. Quindi io per tutta la vita posso ammalarmi di tubercolosi". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vitalba

    12 Settembre 2014 - 15:03

    ho seguito la puntata di Virus ,devo prima di tutto fare i complimenti a Magdi Allam per il suo comportameno corretto ed educato ..Il prof. Vattimo ha fatto le sue sparate attaccando gli stati uniti, la chiesa,la religione cristiana il tutto condito con parolacce ...un anziano insegnante dovrebbe essere un esempio per i giovani ...

    Report

    Rispondi

  • vitalba

    12 Settembre 2014 - 14:02

    si la profilassi è lunga ,i farmaci che si devono assumere sono tossici ,come tutte le terapie e per di più il bacillo non si negativizza...una volta nelle scuole si sottoponevano , ogni anno, alunni e insegnanti ai test ,ora non più perché :1) non ci sono più i soldi (per i migranti si) 2)si pensava di aver debellato la tbc.

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    12 Settembre 2014 - 14:02

    Manderei in primissima fila Vendola, Pisapia e la Boldrini. Tutti komunisti che hanno dichiarato di accogliere i fratelli mussulmani a braccia aperte.

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    12 Settembre 2014 - 13:01

    la frase "Non possiamo impedire che ui parte da un presuposto, che non é vero. Si può impedire che sbarchino chi cavolo vuole. Bast mettere le leggi, farle rispettare. In Australia hanno detto che se entrano nelle acque territoriali li mitragliano. Come mai non ci vanno più. Si può si può fare. Non sto dicendo di mitragliare ma che si possa evitare si e chi sa magari anche misure drastiche..si può

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog