Cerca

Il caso

Concordia, beffata Costa Crociere: dovrà rimborsare Schettino 26 mila euro di spese legali

Concordia, beffata Costa Crociere: dovrà rimborsare Schettino 26 mila euro di spese legali

Fancesco Schettino ha vinto una causa civile contro Costa Crociere ottenendo dal tribunale di Torre Annunziata (Napoli) un decreto esecutivo per il rimborso di circa 26 mila euro da lui pagati all'avvocato difensore Bruno Leporatti, suo primo legale nella vicenda del naufragio. Detta altrimenti Schettino ha vinto la causa contro la compagnia di navigazione italiana e ha ottenuto pure il risarcimento. La Costa Crociere si era rifiutata di rimborsare l'intera somma, in quanto nei patti tra armatore e comandanti è prevista assistenza legale in caso di contenziosi, ma non per i casi di dolo o colpa grave. Il tribunale napoletano, al contrario, ha dato torto alla compagnia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alicesar

    20 Marzo 2015 - 10:10

    Va a finire che questo diventa ricco e la Costa chiude i battenti.

    Report

    Rispondi

  • routier

    06 Ottobre 2014 - 08:08

    Sarebbe interessante sapere chi sono quegli autentici geni, quegli Einstein del mare che hanno messo questo individuo (evito gli aggettivi per motivi di decenza) a capo della Concordia.

    Report

    Rispondi

  • Al-dente

    06 Ottobre 2014 - 05:05

    Sono contento per Schettino.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    05 Ottobre 2014 - 14:02

    Ovvio che si rivolgesse a Napule per le sue porcherie. Dove, altrimenti, avrebbero riconosciuto i suoi diritti? Ci voleva gente come 'isso' per capire certe porcherie.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog