Cerca

Ma per la Gabanelli è successo tv

Twitter, infuria la protesta dopo "Report": tutti a favore della pizza. Compreso De Magistris

Twitter, infuria la protesta dopo "Report": tutti a favore della pizza. Compreso De Magistris

In queste ore, stanno infuriando sui Social le polemiche su "Report", la trasmissione di Raitre condotta da Milena Gabanelli che ieri ha mostrato un clamoroso reportage sulla pizza napoletana. Elementi cancerogeni, poca preparazione da parte dei pizzaioli: sulla lunga inchiesta di Bernardo Iovene sono già centinaia i tweet di protesta.

I tweet pro-pizza - Tra questi Luigi De Magistris, sindaco "sospeso" di Napoli: "Amo la pizza di Napoli, evviva i pizzaiuoli napoletani! Stiamo restituendo a Napoli orgoglio e dignita' ! W Napoli !", scrive il primo cittadino del capoluogo campano. Il presidente della regione Campania, Stefano Caldoro, annuncia quale sarà il suo pranzo odierno: "Oggi pizza. Qui a Napoli, in Campania, un'eccellenza unica al mondo". "Ho 93 anni.. e ho sempre mangiato pizza!", sorride Luigi Condurro. La pizza con le bruciature nella parte inferiore, secondo "Report", conterrebbe farina cancerogena: "Ah, mia madre mi ha insegnato fin da piccola che se la pizza è troppo bruciata sotto si cambia pizzeria. E lei non fa inchieste", secondo Stefania Carini. "Dopo il servizio di #report di ieri sera andrò in pizzeria con il kit di CSI e la fiaschetta di olio d'oliva nella borsa", è il commento ironico di Vale Ricci Perfetti. Daniela Farnese invece, sempre con sarcasmo, annuncia: "Ieri non ho guardato Report, ma mi sembra che il riassunto sia che mangiare pizza fa morire giovani. Quindi è meglio che vi saluti adesso". Morena Ragone: "Se devo morire, io voglio morire dopo una scorta di pizza". "Report sei avvisato: sto per suicidarmi con una 4 stagioni", annuncia con ironia Gianni Simioli. 

Le denunce di "Report" - Sono diversi anche i tweet di protesta contro lo stesso programma di Raitre e le sue continue denunce: Fran Altomare pubblica un eloquente "L'olio no, la pizza no, il caffè no. Milena, facciamo che da domani vieni a cucinare tu a casa mia". Giancarlo: "Ormai Report cavalca la demonizzazione delle nostre prelibatezze. Toccherà di certo anche alle lasagne prossimamente". Cetty invece è già preoccupata: "Milena, dopo il caffè ci fai l'inchiesta sulla pizza. Ci vuoi togliere anche il sesso?". Mario Piccirillo: "L'anno scorso Report partì massacrando il caffè, quest'anno la pizza. L'anno prossimo specialone sul mandolino?". Qualcuno però annuncia già lo "sciopero della pizza", come Diego: "abbuffatevi di gnocco fritto, tigelle, tortellini alla panna e lambrusco. Mangia sano mangia emiliano."

L'Auditel premia la Gabanelli - Intanto Report ha già riscontrato un primo successo: è quello degli ascolti televisivi. 2.992.000 spettatori, per uno share del 12,24%. Grandi ascolti e polemiche furiose: un dato è certo, la Gabanelli non ha fatto flop. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luk29

    06 Ottobre 2014 - 18:06

    l'ignorante piuttosto che prendersela con chi infrange le leggi se la prende con chi denuncia. E' lo specchio dell'italia e dell'italiota contemporaneo

    Report

    Rispondi

  • burago426

    06 Ottobre 2014 - 16:04

    vabbè la Gabanelli ha detto quello che è, se poi non vi va di sentire fate come le ciliegie, mangiatele senza guardare e ne ascoltare chi dice che ci possono essere i "giannini"

    Report

    Rispondi

  • ramadan

    06 Ottobre 2014 - 16:04

    la gabanelli non ha parlato male della pizza. ha parlato male di chi usa schifezze per fare la pizza.ha anche detto che c'è chi la pizza la fa in modo onesto.de magistris non deve aver visto la trasmissione oppure cerca di farsi pubblicità tra i camorristi.

    Report

    Rispondi

  • rufolo

    06 Ottobre 2014 - 16:04

    Bene ha fatto la Gabanelli a scoperchiare il malaffare di questi imbroglioni che ti fanno pagare le pizze come fossero oro e poi usano ingredienti che probabilmente come la cottura producono effetti nocisi se non i tumori a chi le mangia. Tutti i pizzaioli cercano di fare affari usando prodotti scadenti, oli scadenti e infine tantissimi non sono capaci a cuocere le pizze.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog