Cerca

Il capo dei pm accusato di omissione d'atti di ufficio

Procura di Milano, indagato Bruti Liberati

Procura di Milano, indagato Bruti Liberati

Prima la lunga sequela di accuse e controaccuse tra il capo della procura Edmondo Bruti Liberati e il pm Alfredo Robledo, con tanto di indagine del Csm. Poi la rimozione di Robledo dalla guida del pool reati contro la pubblica aamministrazione e il suo trasferimento all'ufficio esecuzione pene. E ora l'ennesimo "caso" che getta più di un'ombra sull'operato della procura milanese: l'apertura di un fascicolo d'indagine a carico di Bruti Liberati, che la procura di Brescia accusa di omissione di atti d'ufficio.

La vicenda cui fanno riferimento i magistrati bresciani, competetenti a indagare e giudicare l'operato dei colleghi milanesi, è quella dell'asta bandita dal Comune di Milano (sindaco Giuliano Pisapia) il 16 dicembre 2011 per vendere il 29,75% della Sea, la società che gestisce Linate e Malpensa, al fine di far cassa e far quadrare il bilancio di Palazzo Marino. L'ipotesi è quella di una turbativa che avrebbe favorito Vito Gamberale e il suo fondo "F2i".

Il 25 ottobre di quell'anno la procura di Firenze trasmise per competenza ai colleghi milanesi una intercettazione di pochi mesi prima nella quale Gamberale e un suo manager parevano prefigurare il tentativo di farsi cucire addosso il capitolato del bando del Comune. Bruti Liberati, come riporta il Corriere della Sera, mise l'intercettazione tra gli atti "non costituenti notizie di reato" e il 2 novembre la consegnò al pm Eugenio Fusco. Il 6 dicembre, dieci giorni prima dell'asta, Fusco segnalò a Bruti l'opportunità di riassegnare il fascicolo a Robledo per competenza del pool reati contro la pubblica amministrazione. Ma a Robledo il fascicolo arrivò soltanto il 16 marzo 2012, tre mesi dopo l'asta, nel frattempo andata deserta con l'offerta fuori tempo di una società indiana e l'aggiudicazione delle azioni Sea a Gamberale a 1 euro più della base d'asta di 385 milioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maxgarbo

    09 Ottobre 2014 - 09:09

    Spero, e ripeto spero che una volta per tutte, venga condannato, cacciato...

    Report

    Rispondi

  • pippotorregh18

    09 Ottobre 2014 - 08:08

    Questo significa che non c'è legge n'è politica che pensa per il popolo vale a dire che non abbiamo n'è governo n'è leggi che ci possono aiutare ?perché tutti politici e uomini di legge sono buttati a rubare denaro per loro e la settima generazione ? Se vivranno!!!!!!!!!!?!

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    08 Ottobre 2014 - 22:10

    Fermi tutti, costui per tutti i danni causati dalla sinistra è praticamente cieco.

    Report

    Rispondi

  • paolino pierino

    08 Ottobre 2014 - 22:10

    Se non sono furti e truffe questi ai danni dei contribuenti cosa pensiamo di fare?? Non ci fidiamo di questa magistratura penosa e corrotta non dico con danaro ma con il potere .Questo Bruti va rinchiuso in galera a vita ed è ancora poco per tutte le porcate che ha sulla coscienza sporca

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog