Cerca

Sul Mattino

Ragazzo seviziato a Napoli, i parenti del fermato: stavano solo giocando

Ragazzo seviziato a Napoli, i parenti del fermato: stavano solo giocando

Lo hanno fermato per tentato omicidio, per aver provocato lesioni gravissime a un ragazzino di 14 anni che è stato insultato e seviziato con un compressore perché "obeso". Ma i parenti di questo giovane di 24 anni, in un video esclusivo de il Mattino, minimizzano il suo comportamento: "Hanno fatto una enorme stupidaggine ed è giusto che tutti quelli che vi hanno preso parte paghino, ma che paghino il giusto". Ma secondo loro "non è un tentato omicidio né altro, sono tutti bravi ragazzi che si prendevano in giro tra loro. Non hanno capito che il compressore, con quella potenza, avrebbe fatto danni. Per loro era un gioco". Per la violenza che ha ridotto in fin di vita il ragazzo - la madre ha spiegato che "lotta tra la vita e la morte" - è stato arrestato un giovane di 24 anni, l'esecutore materiale, e altri due ragazzi che hanno assistito alla scena, senza fare nulla.

L'intervista ai genitori
Guarda il video

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dodo1861int

    11 Ottobre 2014 - 20:08

    alle mamme degli aggressori stesso trattamento del 14enne

    Report

    Rispondi

  • anthonithekanna

    10 Ottobre 2014 - 19:07

    Domani tutti con i martelli a giocare con le loro teste tipo cricket. Tanto è un gioco.

    Report

    Rispondi

  • bat.cola

    10 Ottobre 2014 - 17:05

    quel titpo di gioco non può passare per uno scherzo ora tocca ai giudici fare il loro lavoro e non avere compassione perchè l'autore è maggiorenne e quindi paghi la sua pena1

    Report

    Rispondi

  • Logmain

    10 Ottobre 2014 - 17:05

    Subumani. Non ci può essere altra spiegazione. Il loro posto non è il carcere ma dietro le sbarre di uno zoo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog