Cerca

La città sommersa

Alluvione a Genova, esondano i torrenti: un morto

Alluvione a Genova, esondano i torrenti: un morto

Alluvione nella notte a Genova dove è esondato il Bisagno: un uomo di 57 anni è morto annegato nella piena di acqua, fango e detriti del torrente, lo stesso che alimentò la piena del rio Fereggiano nel 2011, causando la morte di sei persone. La tragedia si è consumata a Borgo Incrociati, nell'area di Sant'Agata. La vittima, residente a Marassi, stava camminando quando è stata sorpresa dalla furia delle acque. Proprio mentre il processo a
sei persone - tra cui l'ex sindaco di Genova Marta Vincenzi e l'ex assessore alla protezione civile Francesco Scidone - per l’alluvione del 2011 è alle prime battute, un altro terribile disastro colpisce il capoluogo ligure. Con identiche modalità: nessun allarme ai cittadini, pioggia battente per due giorni, esondazione dei torrenti. Il Fereggiano è uscito dagli argini poco prima di mezzanotte, poco dopo il Bisagno. Nel corso
della notte si sono cercati potenziali dispersi, feriti, morti.

I danni sono enormi: tutta l’area della foce del torrente Bisagno è sommersa di fango e acqua così come quartieri retrostanti Brignole. Auto, moto, cassonetti sono ammassati dove sono stati sospinti dalla furia della piena. La piena ha devastato negozi, cantine, portoni, appartamenti al piano terreno. Fango e detriti sono ovunque. Numerose famiglie sono state evacuate. Il Comune ha invitato tutti i cittadini a non utilizzare auto o mezzi propri per spostarsi in città. Chiuse tutte le scuole.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    10 Ottobre 2014 - 14:02

    andiamo tutti ad abitare a Genova! Non c'è nebbia, in più c'è aria buona di mare! Chissenefrega se costruiamo sui fiumi! Riempiamo la sua natura, di cemento! Gli italiani non fanno più figli come una volta ed invece dobbiamo riempirle queste città con nuove famiglie...... Fate, fate, che poi i nodi arrivano al pettine e si fa tutto un conto!

    Report

    Rispondi

  • Boaprince

    10 Ottobre 2014 - 12:12

    Passano gli anni e nulla cambia...che tristezza!

    Report

    Rispondi

  • seve

    10 Ottobre 2014 - 10:10

    Sono anni che non si fanno interventi sul territorio in più gli ecologisti stronzi della sinistra che si inventano seghe mentali in tale senso ,però si è continuato a rubare a tutti i livelli , ditemi Voi se questa Casta non si merita una buona dose di legnate , e poi se già ci governa la Germania mi domando cosa li teniamo a fare ,a rubare ancora? A sentire i loro DISTINGUO ?tutto va in malora.

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    10 Ottobre 2014 - 09:09

    sembra che i torrenti di genova non siano di sinistra , da quando sono i compagni a governare la citta' puntualmente ogni 3 o 4 anni c'e' una piena . mah sara'un caso . o forse e' la loro incapacita' . quando al governo c'era B i sinistri davano la colpa a lui , adesso c'e' uno dei loro e i co,pagni sono uin difficolta' , nnon sanno chi incolpare

    Report

    Rispondi

blog