Cerca

Sentenza storica

Gratta e sosta scaduto, il giudice annulla la multa

Gratta e sosta scaduto, il giudice annulla la multa

Siete stati multati perché il grattino sulla macchina era scaduto? Sappiate, d'ora in poi che quella sanzione non va pagata. Parola del giudice di pace di Lecce che ha dato ragione ad un cittadino sostenuto dal Codacons. Il fatto è che la multa per omesso pagamento della sosta non può essere data a chi la sosta l'ha pagata. Tuttalpiù si può richiedere il pagamento del periodo di tempo non coperto dal grattino.

Una sentenza storica. Scrive l'avvocato Piero Mongelli: "Il giudice Giuseppe Paparella ha fatto cadere l'ultima foglia di fico che gli amministratori e il prefetto di Lecce avevano usato per avallare un comportamento illegittimo e contrario al Codice della Strada". La motivazione del giudice è chiarissima: "L'individuazione di aree di sosta condizionata al pagamento del ticket implica soltanto il pagamento, che nel caso di specie non è in contestazione, e non anche il rinnovo alla scadenza del tempo pagato". Quindi "l’ipotesi dell'omesso rinnovo del parcheggio può al più essere equiparato ad un rapporto di natura privatistica simile a quello previsto per la sosta in aree di parcheggio meccanizzato, sicché può e deve essere richiesto il pagamento per il periodo di tempo residuale non pagato che è cosa diversa dalla sanzione per omesso pagamento della sosta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sgnacalapata

    14 Ottobre 2014 - 09:09

    Ma per determinare la differenza, bisogna andare da un altro giudice?

    Report

    Rispondi

  • brunom

    13 Ottobre 2014 - 17:05

    Una pagliacciata di sentenza, pagare una somma per un periodo ben definito e' un contratto a tutto gli effetti tra due parti, una volta scaduto il tempo, il contratto non e' piu' valido e si applicano le sanzioni secondo la legge. Un'altra dimostrazione di come la magistratura italiana interpreti le leggi a proprio uso e consumo.

    Report

    Rispondi

  • paolino pierino

    13 Ottobre 2014 - 17:05

    Ma in Italia esiste la giustizia uguale per tutti? Non me ero mai accorto!!!

    Report

    Rispondi

  • ulanbator10

    13 Ottobre 2014 - 14:02

    Il Giudice di Lecce dice così. E altri 55 giudici diranno in maniera differente con varie sfumature. I Giudici in Italia sono una barzelletta. Sulle multe in particolare. Se fosse una classe seria annullerebbe il 90% delle multe perché sono solo trappole inventate dai vari Comuni per fare cassa. Ma una classe di lenoni non andrà certo contro chi , con incassi truffaldini contribuisce a mantenerli

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog