Cerca

Sette medici indagati

Avellino, nuovo caso di malasanità: 54enne muore dopo un intervento contro l'obesità

Avellino, nuovo caso di malasanità: 54enne muore dopo un intervento contro l'obesità

Nuovo dramma nella sanità italiana. E' successo ad Avellino, dove Gianfanco Pallone, 54 anni, è morto dopo otto giorni di ricovero, in seguito ad un intervento di bendaggio gastrico. E' già partita l'inchiesta e sono già iscritti nel registro degli indagati sette medici dell'ospedale Moscati di Avellino, dove è avvenuto il decesso dell'uomo.

I fatti - La moglie di Gianfranco Pallone ha spiegato quanto accaduto: "Mesi fa ho accompagnato mia madre all'ospedale Moscati per una visita oculistica, e solo lì ho visto che esiste un reparto di chirurgia generale dell'obesità. Da tempo mio marito stava valutando la possibilità di fare un bypass gastrico". Così il 27 settembre Gianfranco Pallone viene operato: successivamente l'uomo dice di sentirsi molto debole, ma i medici lo tranquillizzano. "L'intervento è riuscito, la debolezza fa parte del normale decorso postoperatorio". Pallone non si riprende, gli subentra la febbre, così i medici decidono di operarlo, temendo una lesione interna. Ma quattro giorni dopo la nuova operazione, Gianfranco muore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    25 Ottobre 2014 - 07:07

    Ma perchè continuate ad usare il termine "malasanità" questi sono i pressapochisti di cui la sanità è satura . Già all'inizio della catena troviamo il primo pressapochista, altrimenti detto il passacarte ovvero il "medico della mutua" Un soggetto catapultato in sanità via raccomandazione. Un tempo c'erano le colonie agricole, speriamo ritornino per mandarci questa gentaglia a zappare.

    Report

    Rispondi

  • Mago Zurli

    13 Ottobre 2014 - 17:05

    Perché malasanità? Il rischio-morte c'è in tutti gli interventi.

    Report

    Rispondi

blog