Cerca

L'omicido

Caso Claps, la Cassazione conferma la sentenza: 30 anni per Danilo Restivo

Caso Claps, la Cassazione conferma la sentenza: 30 anni per Danilo Restivo

La Cassazione ha reso definitiva la condanna a trent'anni di reclusione nei confronti di Danilo Restivo per l’omicidio di Elisa Claps. In particolare, la Prima sezione penale, bocciando il ricorso presentato dalla difesa di Restivo, ha convalidato il giudizio della Corte d’assise d’appello di Salerno del 24 aprile 2013, annullando tuttavia senza rinvio l'aggravante della crudeltà. I resti di Elisa Claps, studentessa di 16 anni uccisa il 12 settembre 1993, sono stati ritrovati diciassette anni dopo il delitto nel sottotetto di una chiesa di Potenza. Restivo è in carcere in Gran Bretagna dove sta scontando una condanna al'ergastolo per avere ucciso un'altra donna nel 2002. In mattinata il pg di piazza Cavour, Paolo Canevelli, aveva chiesto di confermare i 30 anni di reclusione nei confronti di Restivo, fatta eccezione per l'aggravante della crudeltà che - a suo dire - non era provata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oberland

    24 Ottobre 2014 - 09:09

    Ma perché non c'è mai giustizia? Dal momento che la pena capitale non la si vuole ripristinare, la giusta condanna per una tale scoria umana si chiama ERGASTOLO = FINE PENA MAI!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog