Cerca

Concorso esterno

Mafia, dopo dieci anni archiviata l'indagine su Schifani

Mafia, dopo dieci anni archiviata l'indagine su Schifani

C'è voluto quasi un decennio per chiudere l’indagine a carico dell'ex presidente del Senato ed ex ministro Renato Schifani per concorso esterno in
associazione mafiosa. Il Giudice per le indagini preliminari di Palermo, Vittorio Anania, oggi ha archiviato il fascicolo accogliendo la concorde richiesta dei pm Nino Di Matteo e Paolo Guido e dei difensori Franco Coppi e Francesco Bertorotta.

Schifani, per molti anni esponente di spicco di Forza Italia e oggi dirigente di Ncd, anche in base alle dichiarazioni di alcuni pentiti tra i quali Gaspare Spatuzza e Francesco Campanella, era stato indagato per i rapporti con soggetti legati a Cosa nostra, da lui intrattenuti negli anni ’80, quando non era in politica ed esercitava a Palermo la professione di avvocato. Secondo il Gip, si trattò solo di rapporti di natura professionale e Schifani era all’oscuro del
fatto che i suoi interlocutori fossero mafiosi. "L’archiviazione dell’inchiesta nei suoi confronti allieta ma non sorprende chi come noi non ha mai avuto
dubbi sull’integrità di Renato Schifani e sulla correttezza con cui ha sempre portato avanti la sua attività professionale e il suo impegno civile" ha detto il compagno di partito Gaetano Quagliariello. "Sono ed ero sereno, le accuse contro di me non reggevano, avevo e ho sempre avuto fiducia nella giustizia" è stato invece il commento dello stesso Schifani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    29 Ottobre 2014 - 13:01

    Schifani...non sarà mafioso....ma un gran cojote sì !!!!

    Report

    Rispondi

  • luigifassone

    28 Ottobre 2014 - 20:08

    E' codesta la schifezza delle schifezze. Dieci anni tolti alla vita di un uomo. Nella Giustizia italica ci vuole ben altro che dimezzare le ferie ai Magistrati...

    Report

    Rispondi

  • antcarboni

    28 Ottobre 2014 - 18:06

    Se fosse rimasto in FI col cavolo che era innocente. Stia attento a non ritornare è per il tuo bene.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    28 Ottobre 2014 - 17:05

    A parte la vicenda Schifani ( perché riguarda tutti) in materia di giustizia sbagliare è DISUMANO perché si vieta la libertà e si distrugge la vita di un INNOCENTE. Ne consegue che i giudici colpevoli di questa disumanità dovrebbero essere penalizzati.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog