Cerca

Dopo gli scontri

Cortei, le nuove regole d'ingaggio per la polizia: meno manganellate, più idranti

Maurizio Landini

Dopo le recenti polemiche e gli scontri in piazza, il Viminale cambia le regole per i cortei (e per la polizia). Obiettivo, rendere l'autunno un po' meno caldo. Una svolta che Angelino Alfano ha ritenuto prioritaria dopo gli scontri di Brescia e Milano, e che si concretizzerà in una serie di norme per la regolamentazione della gestione dei cortei da parte delle forza dell'ordine. Il principio cardine delle nuove regole è uno: evitare il contatto fisico con i manifestanti.

Le novità - Al Viminale, dunque, si è al lavoro su una bozza di protocolli operativi il cui obiettivo è evitare nuove polemiche e nuovi disordini. Vengono così aggiornate le regole d'ingaggio: come scrive il Corriere della Sera, il contatto fisico deve essere "l'extrema ratio". Dunque manganelli, lacrimogeni e cariche diventano strumenti da utilizzare solo in casi in cui non se ne può fare a meno. Meglio, piuttosto, usare il Capsicum, lo spray urticante al peperoncino. Novità in vista anche per i servizi-ronda, che verranno dotati di un Taser, la pistola elettrica. Infine il capitolo degli idranti, altro strumento da prediligere poiché in grado di disperdere i manifestanti senza però gravi conseguenze fisiche (si pensi alla loro efficacia al recente vertice della Bce a Napoli). Tutti gli agenti, infine, dovranno essere dotati di telecamera (oggi sono utlizzate a campione, e talvolta sono spente).

Il pacchetto - Sono quelli appena elencati i principali punti qualificanti del pacchetto di misure redatto dal vice capo della Polizia, Alessandro Mangoni, sulle linee guida del capo Alessandro Pansa. Un pacchetto di misure che è planato fino alla scrivania di Alfano. Il ministro dell'Interno, da parte sua, vuole rispondere anche in questo modo alle critiche che gli sono piovute addosso dopo gli ultimi episodi di tensione: sul suo conto pende una mozione di sfiducia presentata da grillini, Lega Nord e Sel.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    05 Novembre 2014 - 04:04

    al primo morto che ci scappa per colpa del taser(si pensi ai malati di cardiopatia vasodilatativa,oppure ai portatori di stimolatori cardiovascolari)sai il casino che succede?Alla meglio si ritornera' al sano,manganello.Qualche botta sul groppone e via.

    Report

    Rispondi

  • Armido Chiattone

    04 Novembre 2014 - 18:06

    Ritengo che le forze dell'ordine siano una grande ricchezza per un Paese che esalta il reciproco rispetto ; la veritá é che nel nostro Paese le Forze dell'ordine sono viste come un nemico da battere perché difendono un sistema corrotto , disonesto , fatto di politici corrotti , falsi e disonesti...quando le Forze dell'Ord. prenderanno coscienza del proprio stato , allora tutto cambierá .

    Report

    Rispondi

  • primus

    04 Novembre 2014 - 17:05

    Peccato, speravo autorizzassero pure i proiettili di gomma come fanno in gran parte del mondo, con centri sociali , no tav, disubbidienti , sarebbero ancora poco.

    Report

    Rispondi

  • flikdue

    04 Novembre 2014 - 17:05

    Altro tentativo per delegittimare la polizia e renderla del tutto inoperativa !!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog