Cerca

Allarme meteo

Maltempo, forti disagi in tutta Italia. Roma in tilt, due vittime in Canton Ticino

Maltempo, forti disagi in tutta Italia. Roma in tilt, due vittime in Canton Ticino

Era sera quando una mamma di 31 anni e la figlia di 3 sono state travolte nella loro abitazione in Ticino da una frana causata dal maltempo; i corpi sono stati trovati alle 4.30, dopo estenuanti ricerche che sono andate avanti tutta la notte. La casa è stata travolta da una valanga di fango e detriti del bosco di Bombinasco. 

Disagi in tutta Italia - Una nuova allerta meteo intanto investe l'Italia tutta, da Nord a Sud. Continua a piovere ininterrottamente in tutta la Penisola e le previsioni non lasciano molte speranze almeno fino al week end. Dal Veneto fino alla Sicilia l'allarme rientrerà, infatti, solamente venerdì 7 novembre.

Roma bloccata - Codice Rosso da parte della Protezione Civile e il prefetto Giuseppe Pecoraro annuncia una situazione "senza precedenti".  Le scuole e i siti archeologici rimarranno chiusi sia nella Capitale che in provincia, e ai cittadini si chiede di uscire di casa "solo per lavoro e necessità". Un appello rilanciato anche dal sindaco Ignazio Marino che ha chiesto ai romani di "limitare l'uso dell'auto". Coincidenza piuttosto curiosa: mentre la Capitale si blocca in attesa del diluvio, il primo cittadino vola a Milano per l'incontro con il premier Matteo Renzi sullo sblocco dei fondi ai Comuni per il dissesto idrogeologico. Nella notte allo scalo di Roma Fiumicino ci sono statti attimi di vera paura: un aereo proveniente da Ancona è stato, infatti, colpito da un fulmine al motore. L'atterraggio d'emergenza è stato fortunatamente compiuto senza particolari problemi. Continuano ancora adesso le precipitazioni sulla Capitale e provincia, ormai allagate.

Toscana sott'acqua - Situazione molto critica in tutta la Toscana, e in particolar modo a Carrara e provincia. Sono 450 le persone sfollate per l'esondazione del fiume Carrione, che ha rotto l'argine nella frazione di Avenza. Le case che hanno subito danni sono 1600, mentre le utenze rimaste senza energia elettrica sono 5 mila. Per ore si è temuto ci fosse anche una vittima, un operaio poi recuperato vivo dai vigili del fuoco. Era rimasto intrappolato in una fabbrica vicino al luogo dell'esondazione. Le scuole rimarranno chiuse fino a venerdì anche nel sud della Maremma.

Il Veneto sommerso - Sono da record le precipitazioni in Veneto, dove in due giorni sono caduti più di 300 mm di pioggia. I fiumi sono ingrossati e la neve cade fitta oltre i 2000m sulle Alpi. Una breve tregua, con piogge deboli, è prevista tra stasera e domani mattina, mentre a partire dal pomeriggio di venerdì, le precipitazioni aumenteranno di nuovo e saranno possibili locali temporali. Le piogge perdureranno fino a domenica mattina, quando è atteso un generale miglioramento su tutto il Veneto. Mentre a Venezia l'acqua alta ha toccato la punta massima di 121 centimetri sul medio mare.

Tromba d'aria in Sicilia - Forti disagi anche in Sicilia dove Acireale è stata investita da una tromba d'aria che ha scoperchiato i tetti di edifici pubblici e di tante abitazioni, sradicato alberi e divelto pali della luce. Scuole chiuse, come a Messina e a Catania. Isole Eolie flagellate anche oggi dal vento di scirocco.

Liguria e Piemonte - Torna la paura a Montoggio, comune dell'entroterra genovese devastato dall'alluvione del 9 ottobre scorso. La pioggia battente della notte ha fatto staccare una costa di terra e detriti precipitati poi sulla strada, senza causare fortunatamente vittime. In Piemonte l'allarme è momentaneamente rientrato e la situazione sta tornando lentamente alla normalità, sebbene il maltempo insisiterà fino a domani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Yossi

    07 Novembre 2014 - 14:02

    Parigi, qui piove sul serio altrocché Roma.... immagino se il sindaco fosse tale marino le scuole sarebbero chiuse 360 giorni all'anno ...... si è perso anche il senso del ridicolo ? o si sfrutta la situazione per aumentare le tasse e battere casssa ?

    Report

    Rispondi

  • lucatnt73

    06 Novembre 2014 - 23:11

    Mah, oggi ero a Roma, ci son stati 5/6 scrosci improvvisi e violenti, ma per molte ore non è caduta una goccia. Mi pare che l'allarme sia stato emesso solo per parasi il culo da eventuali contestazioni, ma con poche ragioni.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    06 Novembre 2014 - 15:03

    Ma è un caso, oppure ogni volta che Roma viene colpita da una calamità, sia essa maltempo o qualche manifestazione particolarmente violenta, il Sindaco sta da un'altra parte?

    Report

    Rispondi

    • blues188

      06 Novembre 2014 - 20:08

      Già arwen, dev'essere andato a cercare soccorsi come quando ha nevicato, chiedendo ai lombardi una mano per spalare neve. Ciò a motivo del fatto che a Roma sono tutti grossi intellettuali e lavorare stanca assaje assaje. Quindi il buon sindaco cerca manodopera (possibilmente gratuita)....

      Report

      Rispondi

blog