Cerca

Il provvedimento

Genova, la beffa dopo l'alluvione: multa a chi non ha pagato l'Irpef

Genova, la beffa dopo l'alluvione: multa a chi non ha pagato l'Irpef

Non solo il danno dell'alluvione, ma anche un'amarissima beffa, per i cittadini genovesi: dall'Agenzia delle Entrate, è arrivata una sanzione per le aziende che non hanno pagato l'Irpef, nonostante lo scorso 20 ottobre il ministero dell'Economia avesse sospeso il versamento dei tributi statali, per chi dieci giorni prima era rimasto coinvolto nell'alluvione del capoluogo ligure. Con una lettera inviata al premier Matteo Renzi e al presidente della Regione, Claudio Burlando, i presidenti di Ascom, Associazione Artigiani, Camera di Commercio, Cna, Confesercenti, Confindustria e Ordine dei Consulenti del lavoro, chiedono "un fermo intervento presso il ministero dell'Economia affinché sia trovata tempestivamente una soluzione che non penalizzi ulteriormente il tessuto economico della nostra città: è inaccettabile che le imprese debbano subire oltre il danno causato dagli eventi alluvionali, anche le conseguenze di un inconveniente sorto a livello delle massime cariche dello Stato".

Le tappe della vicenda - Il 15 ottobre era già stata inviata una prima lettera, in cui si comunicava che "le ritenute Irpef non erano state versate", confidando "nell'impegno assunto dal Consiglio dei Ministri", per disporre "il differimento dei termini del versamento dei tributi statali nelle zone interessate da calamità naturali". Il 20 ottobre il ministero dell'Economia conferma la sospensione dei tributi, eccetto quello dell'Irpef: le associazioni di categoria chiedono chiarimenti all'Agenzia delle Entrate, ma arriva la doccia gelata: "Nell'attesa che il ministero si pronunci, le aziende devono regolarizzare la loro posizione a mezzo di ravvedimento operoso, versando una sanzione del 3%".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    30 Dicembre 2014 - 06:06

    Mi raccomando cari genovesi continuate a votarli che andrete sempre meglio di anno in anno.E si che sono li dal 1945....Una volta era Genova la Superba..A me pare che i genovesi l'abbiano fatta diventare Genova la Masochista.Contenti loro...

    Report

    Rispondi

  • farfallabianca

    07 Novembre 2014 - 14:02

    Indovinate di che colore è Genova? ..............................Continuate a votarli.

    Report

    Rispondi

  • salvio53

    07 Novembre 2014 - 10:10

    ma quali sinistronzi tutti stronzi destronzi, sinistronzi, grillistronzi tutti in cerca della poltrona pronti a sostituire gli uscenti e solo per fare il proprio porco comodo e tornaconto anche io vorrei partecipare alla giostra per l'occupazione din uposto di lavoro (parlamentare) a 11.000 euro mensili più annessi e connessi,

    Report

    Rispondi

  • alvit

    07 Novembre 2014 - 08:08

    E' giusto così. Che c@@o vogliono questi commercianti di genova, non pagare le tasse, i balzelli e le gabelle che il comune di stampo mafiosokomunista applica? Perchè? per un po' d'acqua e fango, andassero dar via le cose proprie, il governicchio comunale, lo hanno votato loro e il komunismo più becero e ignorante è da anni che impone il proprio volere in quel di Genova.Andate a ca@@@e e pagate.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog