Cerca

Nuove grane

Dell'Utri indagato per il libri rubati alla Girolamini. Lui: "Una bufala"

L'indiscrezione: secondo la Procura di Napoli l'ex direttore della biblioteca avrebbe trafugato 10 volumi antichi per un accordo col senatore Pdl. "Io non c'entro"

Dell'Utri indagato per il libri rubati alla Girolamini. Lui: "Una bufala"

Il senatore Pdl Marcello Dell'Utri secondo indiscrezioni sarebbe indagato nell'ambito dell’inchiesta della procura di Napoli sui volumi antichi asportati dalla Biblioteca   Oratoriana dei Girolamini di Napoli. Riguardo al suo presunto coinvolgimento, però, Dell'Utri ha ribadito di essere "già stato ascoltato dalla procura". "E' una bufala, una balla assoluta - sottolinea ad Adnkronos -. Io non c'entro assolutamente niente".

La vicenda - Secondo l'accusa era Dell'Utri, noto bibliofilo, il destinatario dei 10 o 11 libri antici che Massimo Marino De Caro, all'epoca in cui era direttore della biblioteca, avrebbe sottratto. Alcuni di questi volumi sono stati poi restituiti dal senatore, indagato per concorso in peculato. Tra questi, uno con una preziosa rilegatura rinascimentale. Non si trova però una copia rara dell’'Utopia di Thomas More pubblicato nel 1516. Secondo i pm partenopei, il fatto che l'ex direttore della biblioteca sotto processo De Caro avesse dato libri a Dell'Utri è frutto di un accordo preordinato. La nuova tranche di indagini è stata resa possibile dalle dichiarazioni di alcuni antiquari di livello internazionale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aries

    29 Gennaio 2013 - 19:07

    Deve la sua notorietà ai libri ? Siamo sicuri che parlate di Dell' Utri ? Bho!

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    29 Gennaio 2013 - 18:06

    Certo che chi parla di bananas non può comprendere ne il valore di un libro ne il valore di un libro antico. L'istruzione è una conquista edificante...non brustolini

    Report

    Rispondi

  • blu521

    29 Gennaio 2013 - 15:03

    Per ora c'entra l'ex direttore. Aspettiamo la chiusura dell'inchiesta, e vediamo se il bibliofilo dei bananas c'entra o no. Però l'ex direttore disse che i libri trafugati erano proprio per lui. Mi sono sempre chiesto quale fosse il motivo che spinge l'adoratore di Mangano a collezionare libri antichi. Qualche turba psichica? Ma i bananas sono così

    Report

    Rispondi

blog