Cerca

Emergenza

Alluvione in Liguria: due dispersi a Leivi, Chiavari sott’acqua

Alluvione in Liguria: due dispersi a Leivi,  Chiavari sott’acqua

Due morti a Leivi, decine di frane, Chiavari allagata: questa notte il nubifragio ha colpito duramente il Levante della Provincia di Genova. E al termine di una intera giornata di ricerche sono stati trovati dai vigili del fuoco i cadaveri dei due coniugi dispersi da ieri sera a Leivi. Carlo
Arminise, 73 anni, e Franca Iaccino, 69 anni, erano sepolti nel fango, a una sessantina di metri dalla loro abitazione  travolta da una grossa frana precipitata da una collina. 

L'esondazione - Chiavari è stata allagata dall'esondazione dei torrenti Entella e Rupinasco: le acque hanno invaso negozi, scantinati e piani bassi delle abitazioni. Nelle strade il livello dell’acqua ha raggiunto il metro e mezzo. I vigili del fuoco sono intervenuti con reparti di sommozzatori, gommoni e con un mezzo anfibio, portando in salvo decine di persone, rimaste intrappolate negli edifici e nelle strade. In autostrada è chiusa l’uscita a Lavagna.
Sulla linea ferroviaria una frana si è sui binari tra Zoagli e Chiavari, bloccando un Intercity Milano - Livorno. Il treno è stato trainato fino a Rapallo, dove verrà istituito un servizio sostitutivo.

Alluvione in Liguria: Chiavari sott'acqua
Guarda la Gallery

Le zone colpite - Allagamenti e situazioni critiche si segnalano in Fontanabuona e in particolare a San Colombano Certenoli dove è esondato il torrente Lavagna. A Rapallo il torrente non è esondato, i vigili del fuoco sono stati impegnati in allagamenti di scantinati, box e locali situati sotto il livello stradale. Intanto il nubifragio sembra essersi spostato a Ponente. Nelle ultime ore i temporali hanno colpito con più intensità la provincia di Savona e di Genova. Arpal segnala che sul centro del Golfo ligure continuano a formarsi estese celle temporalesche che transitano velocemente verso il capoluogo con una dinamica Sud-Nord. Nelle ultime ore le piogge più intense hanno interessato l’area compresa tra Albisola e Varazze (massimo 49 mm/3h ad Alpicella), attualmente la parte più attiva interessa in modo esteso il territorio del comune di Genova e relativo entroterra. Si stanno osservando innalzamenti del livello idrometrico nei corsi d’acqua costieri del levante savonese (Sansobbia, Teiro), che al momento non sembrano produrre particolari criticità. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mlgponte

    12 Novembre 2014 - 10:10

    Qulcuno mi dovrebbe spiegare come mai quaranta, cinquant'anni fà non succedevano le disgrazie che accadono oggi eppure pioveva anche allora, eccome pioveva.

    Report

    Rispondi

  • encol

    12 Novembre 2014 - 09:09

    Ma i LIGURI , popolo intelligente, continuano a tenersi i Burlando e tutta la massa di PCI,PDS,DS,PD fannulloni e mangiasoldi?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    11 Novembre 2014 - 12:12

    Ma è proprio impossibile riuscire a convincere gli amministratori locali che difronte a queste continue emergenze le loror responsabilità nn possono essere nascoste sotto il tappeto come la polvere?

    Report

    Rispondi

  • stefanosulas

    11 Novembre 2014 - 11:11

    I colpevoli e i responsabili degli allagamenti, dei danni e dei morti, sono da ricercare fra coloro che hanno approvato per scopi elettorali, negli ultimi vent'anni, qualsiasi tipo di vergognoso condono edilizio; sappiamo bene di chi stiamo parlando....

    Report

    Rispondi

blog