Cerca

Strategia difensiva

Gli avvocati di Bossetti: Yara uccisa con tre diversi coltelli

Gli avvocati di Bossetti: Yara uccisa con tre diversi coltelli

Filtrano altri particolari delle ipotesi del collegio difensivo di Massimo Bossetti, il carpentiere di Mapello accusato di aver ucciso la tredicenne Yara Gambirasio. A rivelarli è il settimanale Oggi nel numero in edicola da domani, secondo cui gli avvocati di Bossetti e il criminologo Ezio Denti sono convinti che a infliggere otto ferite da taglio e una da punta a Yara Gambirasio non sia stato un solo soggetto. La ragazzina sarebbe stata aggredita con tre tipi di coltelli (un cutter, un coltello a serramanico e uno con la punta a scalpello) e prima di morire potrebbe aver avuto le braccia legate col filo di ferro (lo farebbero pensare le due ferite cutanee nella parte interna dei polsi, troppo regolari, troppo precise per profondità e lunghezza).

Nel suo articolo, Oggi analizza gli interrogativi aperti sulla morte di Yara, a partire dalla posizione del corpo (innaturale se si pensa a un decesso per ipotermia) e dalla conformazione dei tagli che non hanno interessato reggiseno, giubbotto e leggings, fino ai dubbi sul Dna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    12 Novembre 2014 - 14:02

    @noinciucio di certo non è la pista pedofila che ci porta il colpevole di Yara. per questo Bossetti è innocente. Credimi lo sanno pure loro che non è così, ma devono incastrare qualcuno e chiudere il caso, come fosse una palla al piede. A loro interessa più soddisfare l'opinione pubblica con un colpevole in galera che dare una risposta certa alla famiglia.

    Report

    Rispondi

  • noinciucio

    12 Novembre 2014 - 08:08

    @Bettely1313 e blues188- Visto che siete così sicuri dell'innocenza di Bossetti, perchè non andate a denunciare gli inquirenti e le forze dell'ordine che lo hanno arrestato per abuso di potere, calunnia e diffamazione? Considerata la vostra certezza, perchè non andate in Tribunale ad esibire le prove in vostro possesso che lo scagionerebbero? Avete perso una buona occasione per tacere!

    Report

    Rispondi

    • agostino.vaccara

      12 Novembre 2014 - 13:01

      Egregio, lei dimentica una cosa molto importante: non è la difesa a dovere presentare prove a discolpa, è l'accusa che deve presentare prove certe di colpevolezza! Dove sono queste prove certe??? se ci fossero a quest'ora bossetti sarebbe stato processato, mentre invece di processo manco se ne parla!!! Visto che è così intelligente, le porti lei le prove della colpevolezza del bossetti!!!!!!!

      Report

      Rispondi

      • bettely1313

        12 Novembre 2014 - 14:02

        in ogni caso è sempre la difesa che deve controbattere l'accusa con prove che smantellino le ipotesi dell'accusa. L'accusa ha seguito la pista del pedofilo, anche con un DNA in mano non dà la certezza, perchè poi se non si dimostra perchè Bossetti è colpevole è nulla di fatto. La difesa può costruire lei la dinamica dei fatti, con i dati certe emersi che portano tutti in un'altra direzione.

        Report

        Rispondi

  • bettely1313

    11 Novembre 2014 - 20:08

    intanto agli inquirenti non gliene importa niente della vera causa di morte di Yara. a loro interessa solo incastrare Bossetti e basta. Comunque Denti presuppone che Yara sia rimasta vittima del branco. Non è possibile, perché la verità ruota attorno al cantiere di Mapello e per tutt'altri motivi.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    11 Novembre 2014 - 19:07

    E intanto quel povero Bossetti è già condannato e chissà quando uscirà! I veri delitti vengono fatti da certi magistrati e certi mascalzoni con la divisa e a questi non viene mai fatto nulla.

    Report

    Rispondi

blog