Cerca

Retata

Blitz anti-'ndrangheta: 40 arresti tra Sicilia e Lombardia

Blitz anti-'ndrangheta: 40 arresti tra Sicilia e Lombardia

Raffica di arresti per colpire la 'ndrangheta. I carabinieri stanno eseguendo in tutta Italia, su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Milano,una vasta operazione contro le cosche calabresi. Un’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa nei confronti di 40 indagati per associazione mafiosa, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi. Al centro delle indagini del Ros dei carabinieri che hanno portato a 40 arresti in varie regioni italiane, ci sono tre gruppi radicati nel Comasco e nel lecchese, con diffuse infiltrazioni nel tessuto locale e saldi collegamenti con le cosche calabresi di origine. Sono stati anche documentati i rituali mafiosi per il conferimento delle cariche interne e le modalità di affiliazione.

Le indagini - I particolari dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa in procura a Milano alle 11. Per la prima volta nella storia delle indagini di criminalità organizzata, è stata filmata e registrata una riunione di affiliazione e conferimento di “doti” in un clan di ‘ndrangheta: ed è successo non in Calabria ma in una campagna di Lecco , grazie a una intercettazione ambientale piazzata dai carabinieri del Ros (Raggruppamento operativo speciale) di Milano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    19 Novembre 2014 - 10:10

    indagini ed arresti comandati dalla rossa Boccassini: com'è che l'articolo non ne parla di lei? Com'è che stavolta non c'è una sua foto, in testa all'articolo, visto che ne è lei la protagonista?

    Report

    Rispondi

  • spalella

    18 Novembre 2014 - 16:04

    ABBIAMO RISOLTO, eh ? Almeno 40 mila delinquenti della ndrangheta e ne hanno presi 40. Se sommati a quelli precedenti potrebbero alla fine fare un numero interessante, PECCATO CHE PERO' CE NE SIANO IN GIRO SEMPRE TANTI. Come mai ? MA è semplice... la becera giustizia italiana ha le PORTE GIREVOLI, i delinquenti entrano in carcere e ne escono subito. Il buonismo cattolico ALLEVA i delinquenti.

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    18 Novembre 2014 - 16:04

    Le mafie in Lombardia sono fenomeno degli ultimi decenni, cioè dall'avvento dell'immigrazione di massa, mentre prima non ne ricordo alcun episodio. Estirpare dunque le cause del problema è facilissimo: basta ritornare la Lombardia ai lombardi, rimpatriando tutti i potenziali portatori di virus mafiosi.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    18 Novembre 2014 - 14:02

    perchè non mi avete pubblicato????

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog