Cerca

Il premier in Calabria

Cosenza, scontro tra manifestanti e polizia in attesa dell'arrivo di Matteo Renzi

Cosenza, scontro tra manifestanti e polizia in attesa dell'arrivo di Matteo Renzi

Un gruppo di dimostranti ha tentato, questa sera, 21 novembre, di forzare il cordone di sicurezza predisposto dalle forze dell'ordine intorno all'area dell'auditorium "Guarasci", del liceo classico di Cosenza dove è atteso il premier, Matteo Renzi. La polizia ha reagito al tentativo dei manifestanti con una carica di alleggerimento e con il lancio di alcuni lacrimogeni. Il premier, atteso in Calabria in vista delle elezioni regionali di domenica. Chiuderà la campagna elettorale del candidato alla presidenza della regione del centro sinistra, Mario Oliverio. Tre poliziotti sarebbero rimasti feriti lievemente negli scontri, mentre uno dei contestatori avrebbe subito contusioni serie e sarebbe stato portato in ospedale per le cure.

Avevano detto - "Renzi colga l'occasione della sua visita in Calabria per dare un segnale forte a chi lotta per la legalità e contro la criminalità organizzata. Non servono annunci ma aiuti e risorse per forze di polizia, magistratura e chi ogni giorno rischia la vita", ha detto Gianna Fracassi, segretario confederale della Cgil. Nell'attesa, in città, data anche la concomitante presenza del ministro dell Interno Angelino Alafno, che partecipa ad un'altra manifestazione elettorale, i gruppi di giovani aderenti ai centri sociali, provenienti anche da altre città calabresi, hanno inscenato manifestazioni di protesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    22 Novembre 2014 - 09:09

    Questo per dire che non è per il ministro di turno, ma una scusa, proprio per far guerriglia colpendo i poliziotti. Ma una legge che dica che chi va contro una divisa, è paragonabile come un nemico in guerra. Libero di farlo, ma quando si è in guerra, si spara, non si pretende che se uno è colpito dalla polizia si chiede di processarlo.

    Report

    Rispondi

blog