Cerca

La sentenza

Scuola, la corte europea: stabilizzare 250mila precari

Scuola, la corte europea: stabilizzare 250mila precari

La Corte di giustizia europea ha bocciato il sistema delle supplenze utilizzato nella scuola statale italiana. "La normativa italiana sui contratti di lavoro
a tempo determinato nel settore della scuola è contraria al diritto dell'Unione", ha sentenziato in una nota: "Il rinnovo illimitato di tali contratti per soddisfare esigenze permanenti e durevoli delle scuole statali non è giustificato". Tradotto: 250mila precari della scuola possono chiedere la stabilizzazione e risarcimenti per due miliardi di euro, oltre agli scatti di anzianità maturati tra il 2002 e il 2012 dopo il primo biennio di servizio e le mensilità estive su posto vacante.

Le conseguenze - Sarà richiesto, come già riconosciuto dalle Corti di Appello, il pagamento degli scatti di anzianità per il periodo di precariato nonchè le mensilità estive per un ammontare che potrà essere superiore a 20mila euro. La sentenza avrà effetti sul sistema di assunzioni nell’amministrazione pubblica. "Quella scritta oggi a Lussemburgo è una pagina storica che pone fine alla precarietà nella scuola e in tutto il pubblico impiego: ora è assodato che non esistono ragioni oggettive per discriminare personale docente e Ata assunto a tempo determinato nella scuola italiana dal 1999". Così Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo Confedir.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    27 Novembre 2014 - 09:09

    Assunti i precari ,molti chiederanno il trasfermento ,le donne staranno a casa in maternità e così ne assumeremo dei nuovi.Diciamo basta a questa Europa governatqa da gente di m...a.,che continua sadicamente a tartassarci e ridurci in miseria mentre spendono sempre di più per mantenere 2 sedi del parlamento europeo.Ribelliamoci e rivendichiamo la nostra autonomia ,mandandoli a fan cu...o.

    Report

    Rispondi

  • sfeno

    27 Novembre 2014 - 09:09

    cosa dice l'Europa sugli esodati ?

    Report

    Rispondi

  • encol

    27 Novembre 2014 - 07:07

    Impossibile che l'Europa ci bastoni: è stato il primo impegno, assieme all'edilizia scolastica ( mai vista), del "premier" fiorentino. O che si sarà dimenticato? .

    Report

    Rispondi

  • gianni-1

    gianni-1

    26 Novembre 2014 - 17:05

    Questi precari li farei assumere a spese dei politici e dei sindacati visto che in primis sono loro i responsabili,,,, se assumiamo questi precari fra non molto ne dobbiamo assumere ancora perchè la maggior parte di questi chiederanno il trasferimento, in questo caso in certe scuole SICILIANE ci saranno più insegnanti che alunni,,,, al nord ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog