Cerca

Regione Toscana

Foto con la famiglia rom: "Vi presento i miei vicini di casa", bufera sul presidente Enrico Rossi

Foto con la famiglia rom: "Vi presento i miei vicini di casa", bufera sul presidente Enrico Rossi

E' bufera sul post caricato su Facebook da Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana, che nella giornata di ieri, 30 Novembre, aveva condiviso sul social network una foto di sé assieme a una folta famiglia di etnia Rom che, effettivamente, vive in un appartamento vicino al suo. 

Il post - "Vi presento i miei vicini. Siamo sul marciapiede davanti alle nostre case. Da sinistra Cassandra, Andra, Verdiata e Francesco con in braccio la piccola Narcisa. Accanto a me a sinistra Robert, il papà di Narcisa, e Dragos a destra, suo cugino. Papina, Papusa in ginocchio e Nadia in piedi, la mamma di Narcisa. L'ultima a destra è Dana, la moglie di Dano che ride dietro l'obiettivo e scatta questa bella foto di domenica pomeriggio a Firenze." scriveva Rossi su Facebook.

No al razzismo - È lo stesso Rossi a segnalare che il post genera in seguito "una sequenza di commenti in gran parte impregnati di odio razziale". "L’uso dei social media - nota Rossi - non può essere limitato in alcun modo ma quando il discorso pubblico diventa sfogo violento e irrazionale occorre alzare il livello della discussione. Esiste un’iniziativa del Parlamento europeo che si chiama No Hate Speech Movement e ritengo che Facebook Italia dovrebbe sostenere questa iniziativa e darle risonanza. Sono in gioco la cultura democratica e la convivenza civile". 

Le proteste di Fi - "Non un pensiero dedicato ai toscani, ma una foto che ritrae il presidente Rossi assieme a un gruppo di rom suoi vicini di casa, il tutto nel giorno della Festa della Toscana: una scelta che rimarca quali siano per Rossi le priorità e che ricorda, se mai ce ne fosse bisogno, la sua appartenenza a quella sinistra buonista che, aprendo le porte ad un'immigrazione incontrollata e tollerando situazioni di grave illegalità ha portato al degrado in cui versano moltissime realtà, anche in Toscana. Degrado di cui sono vittime, è bene ricordarlo, le fasce più deboli - bambini ed invalidi - proprio di quel popolo rom al centro delle attenzioni del presidente». Questa è stata la replica del coordinatore regionale di Forza Italia Massimo Parisi a proposito del post della discordia, ricorda: "Siamo sicuri che tra i suoi vicini di casa ci sono anche numerosi cittadini toscani che versano in non facili condizioni economiche, che attendono una casa popolare, un posto in un asilo nido per i loro bambini, un aiuto per il pagamento delle bollette. A loro Rossi dovrebbe rivolgere la sua primaria attenzione" ha concluso Parisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gozzani.francesco

    03 Dicembre 2014 - 14:02

    quando ti saranno venuti a rubare in casa quattro volte poi nè riparliamo di questa brava gente . puoi sempre accorglerli a casa tua e mantenerli con il tuo stipendio

    Report

    Rispondi

  • gozzani.francesco

    03 Dicembre 2014 - 14:02

    quando ti saranno venuti a rubare in casa quattro volti poi nè riparliamo di questa brava gente . puoi sempre accorglerli a casa tua e mantenerli con il tuo stipendio

    Report

    Rispondi

  • heinreich

    02 Dicembre 2014 - 15:03

    adesso il compagno rossi è sicuro i suoi amici zingari non gli svaligeranno la casa.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    02 Dicembre 2014 - 15:03

    1/2 I Rom sono un gruppo etnico senza territorio e per questo tutelati dalla UE. Fin dal Medio Evo hanno subito persecuzioni, deportazioni, stermini. Non hanno mai dichiarato guerra, non sono terroristi, non mirano a conquistare pozzi di petrolio, non sono fanatici religiosi. Sono fastidiosi perché rubacchiano. In Italia sono circa 150 mila (in maggioranza cittadini italiani), vengono ammassati

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog