Cerca

Mafia capitale

Soldi e regali: così il clan pagava i politici

Soldi e regali: così il clan pagava i politici

Tutti a libro paga. Lo scandalo di Mafia Capitale si allarga e continua a tirare in ballo nomi e soprattutto cifre, ovvero i compensi che percepivano i politici della capitale dalla "cupola" guidata da Carminati e Buzzi. Nell'elenco dei finanziamenti ci sono diversi personaggi che non appaiono in alcun modo nelle intercettazioni. Così gli inquirenti giorno dopo giorno stanno ricostruendo i versamenti illegali da parte della cupola ad alcuni esponenti della politica della capitale e del Comune di Roma. Secondo quanto racconta il messaggero Francesco Panzironi, amministratore delegato di Ama avrebbe ricevuto 200 mila euro e un orologio. Circa 70 mila euro invece sarebbero stati percepiti da Claudio Turella, Responsabile del Verde Pubblico. Ben più pesante invece l'incasso di Mirko Coratti, presidente dell'assemblea capitolina, che avrebbe intascato 150mila euro.

I versamenti - Marco Placidi, dirigente del Comune di Sant'Oreste avrebbe incassato 20mila euro, mentre al sindaco Sergio Menichelli sarebbero andati 30 mila euro. Carlo Pucci, direttore commerciale Eur sps, avrebbe intascato 5mila euro mensili. Un altro orologio e un appartamento da 130mila euro, invece sarebbero stati donati ad Angelo Scozzafava, ex direttore del dipartimento Servizi Sociali del Comune di Roma. Francesco Figurelli, capo segreteria di Mirko Coratti avrebbe percepito 10 mila euro più un assegno da mille euro a cadenza mensile. Eugenio Patanè infine, consigliere regionale avrebbe intascato 10 mila euro. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ex finiano

    06 Dicembre 2014 - 19:07

    Non solo a Roma si deve andare a votare, ma bisognerebbe azzerare tutto il consiglio comunale, gli assessorati e tutti i vertici e gli enti che fanno capo a Roma. Perché è quasi certo che dentro vi è una connivenza ancora radicata ed i loschi affari tornerebbero ad essere pane quotidiano! Roma-gna!

    Report

    Rispondi

  • ritadeluca

    06 Dicembre 2014 - 17:05

    Soldi e regali sono un sistema consolidato da sempre che accomuna tutte le caste del Paese. In particolare si accentua durante il periodo natalizio. Vi invito a recarvi presso tutte le Istituzioni, e sarete spettatori di un via vai di regali indirizzati alle alte cariche e non solo.

    Report

    Rispondi

  • enricorivo

    06 Dicembre 2014 - 11:11

    I politici vanno e vengono ma i funzionari restano

    Report

    Rispondi

blog