Cerca

Le accuse alla madre

Morte di Loris, lo sfogo del padre: "Veronica? Troppe coincidenze. E' stata lei"

Morte di Loris, lo sfogo del padre: "Veronica? Troppe coincidenze. E' stata lei"

Prima notte in carcere per Veronica Panarello, la madre del piccolo Loris Stival, il bambino di 8 anni ucciso a Santa Croce Camerina (Ragusa). La donna è stata trasferita nella serata di martedì 9 dicembre nel carcere Lanza di Catania al termine dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip del Tribunale di Ragusa. Veronica Panarello continua a negare di avere ucciso il figlio ma sono numerosi i "gravi indizi" indicati dalla Procura a suo carico. Indizi a cui sembra credere il padre di Loris, Davide Stival, 29enne camionista che dopo l'interrogatorio della moglie ha dichiarato "Se è stata davvero lei mi cade il mondo addosso, non ci posso credere... Deve solo dirmi il perché, e poi per me può morire, io voglio solo mio figlio"

La disperazione del padre - Davide l'ha saputo da Facebook mentre era alla guida all'altezza di Perugia. Nemmeno una chiamata dalla moglie Veronica, che ammette: "Non volevo farlo preoccupare", ha spiegato la donna. Un padre che sembra essersi convinto della sua colpevolezza, un padre che aveva scelto di credere alla 26enne, ma che ora non crede più perché - come racconta a Quarto Grado - "sono troppe le coincidenze contro di lei". "Chi è stato deve pagare. Mia moglie dice di aver portato Loris a scuola ma ci sono troppe coincidenze contro di lei", ribadisce. "Chi è stato è stato. Anche se è stata mia moglie, deve pagare", afferma l’uomo. "Non si può fare questo a un bambino".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    10 Dicembre 2014 - 15:03

    Più si scava in questa orribile faccenda, più si comprende con chiarezza che questa è una tragedia nella tragedia........

    Report

    Rispondi

  • marari

    10 Dicembre 2014 - 15:03

    Nessun uomo sta vicino ad una donna con questo atroce dubbio, quello di aver soppresso il frutto del loro amore e questo uomo non fa eccezione. Oltre tutto questo padre è stato messo a conoscenza di una prova "incontestabile" da parte della Procura.

    Report

    Rispondi

blog