Cerca

La svolta

Loris, sequestrato il cellulare segreto di Veronica. Il Gip: la mamma resta in carcere

Loris, sequestrato il cellulare segreto di Veronica. Il Gip: la mamma resta in carcere

Veronica Panarello resterà in carcere: il Gip di Ragusa ha convalidato il fermo ed emesso un'ordinanza di custodia cautelare per la 25enne di Santa Croce Camerina, accusata di aver ucciso e nascosto il corpo di suo figlio Loris Stival, di 8 anni. La7 ha riportato la notizia secondo cui, a detta del gip, Veronica Panarello si sarebbe recata due volte al Mulino Vecchio il giorno della scomparsa del figlio.

Il secondo cellulare - Nel frattempo è stato risolto il giallo del secondo cellulare. Non era intestato a Veronica ma a una sua amica, la stessa che aveva segnalato agli inquirenti la presenza dell'apparecchio. Secondo quanto è emerso, il telefono era usato da Veronica che poi lo ha restituito alla sua amica il giorno in cui lei è andata a fare le condoglianze dopo la morte del piccolo Loris. In questo momento gli inquirenti stanno analizzando i tabulati di quel telefonino. Perché Veronica ha nascosto quel cellulare? Dentro c'è la chiave del giallo?  Sono quesiti a cui gli inquirenti proveranno a dare una risposta. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    12 Dicembre 2014 - 19:07

    se non ci fosse l'eco mediatico dietro Veronica sarebbe stata scarcerata. Non ci sono prove fino adesso che lei abbia ucciso Loris. l'Auto vista transitare con il fratellino, non può attestare che Loris non fosse in macchina, sicuramente davanti vicino alla mamma. Bene siccome l'interno dell'auto non si vede completamente, dove sta la certezza che Lori non è in macchina anche lui.

    Report

    Rispondi

blog