Cerca

Il giallo di Ragusa

Morte di Loris, il suocero intercettato: "Aveva il bimbo e non sapeva dove buttarlo, è una putt..."

Morte di Loris, il suocero intercettato: "Aveva il bimbo e non sapeva dove buttarlo, è una putt..."

Veronica Panarello è rimasta da sola: la 26enne madre di Loris Stival ha perso completamente la fiducia dei propri parenti. Una denuncia arrivata dai legali della donna, a cui è stato confermato il fermo in carcere. E proprio dalla cella la Panarello chiede di poter partecipare ai funerali di suo figlio, una richiesta che, però, non dovrebbe essere accolta. Ma il fatto che la donna sia stata scaricata anche dalle persone a lei più vicine lo dimostra anche una intercettazione ambientale che coinvolge il marito Davide e i genitori di quest'ultimo. Un colloquio nel quale il padre di Loris e i nonni del biumbo si mostrano certi della colpevolezza della donna, che viene pesantemente insultata.

Il fatto - L'intercettazione è stata registrata nella procura di Ragusa: Davide Stival ha appena visionato le immagini delle telecamere, uno degli elementi che più pesano sulla posizione di Veronica Panarello. Nelle immagini si vede la Polo della donna che transita vicino al Mulino Vecchio. Quando vede quei frame il padre del piccolo Loris ha un cedimento: ne parla con Andrea, suo padre. "Ti rendi conto dei giri che ha fatto?", dice l'uomo, commentando la visione della Polo della moglie e quel buco di sei minuti. "Eh certo Davide, ha impiegato di più perchè aveva Loris dentro la macchina", gli risponde Andrea. "Sei minuti... certo che aveva Loris dentro la macchina", gli fa eco lo stesso Davide Stival. E qui, nonno Andrea esclama: "Aveva Loris dentro la macchina e non sapeva dove cazzo doveva buttarlo il bambino... E' una puttana".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ARDEL

    14 Dicembre 2014 - 20:08

    Il dolore della famiglia e del marito è comprensibile ma è una VERGOGNA abbandonare immediatamente una giovanissima mamma, fragile e forse disturbata. Neanche vestiti e biancheria di ricambio le hanno portato!!! Tutti pronti a condannare un colpevole non IL colpevole. Senza movente c'è la "pazzia"…e allara ci vorrebbe un po' di pietà perchè se è lei la colpevole sta già pagando.

    Report

    Rispondi

  • luigifassone

    13 Dicembre 2014 - 22:10

    Le grandi tragedie dell'antichità sono solo una piccola ombra al confronto di codesta. Pietà per tutti,non auguriamoci di passare mai momenti terribili come quelli che stanno passando tutti di quella famiglia. E il fratello piccolino,che si è salvato dalla furia di qualcuno o qualcuna,lì,non dimentichiamolo mai !

    Report

    Rispondi

  • cirobenincasa

    13 Dicembre 2014 - 22:10

    Ma se non e' stata lei chi puo'essere stato. Se il bambino e' stato lasciato a 500 metri dalla scuola possibile che nessuno l'abbia visto? magari entrare in qualche auto, eppure a quell'ora la zona era movimentata. Il vigile che in un primo momento ha creduto di vedere la polo nera , possibile che non abbia vidto Loris da solo e in pericolo? Abbraccio Davide e il piccolo

    Report

    Rispondi

  • allerria

    13 Dicembre 2014 - 21:09

    basta con questo sciacallaggio,pietà per questa donna.

    Report

    Rispondi

blog