Cerca

Il caso

Mafia Capitale, nuovo scandalo: altri sei arresti, coinvolta la Marina Militare

Mafia Capitale, nuovo scandalo: altri sei arresti, coinvolta la Marina Militare

Nuovi arresti nell'ambito dell'inchiesta su Mafia Capitale: la Guardia di Finanza ha eseguito, in mattinata, sei ordinanze di custodia cautelare, con tre destinatari appartenenti alla Marina Militare. Il protagonista di questo nuovo blitz delle forze dell'ordine è Massimo Perazza, detto "Massimo il romanista": gli investigatori hanno registrato contatti tra Perazza e Roberto Lacopo, personaggio già legato alla banda di Massimo Carminati.

"Ghost ship" - L'operazione di oggi, denominata Ghost ship, ha consentito di scoprire un'associazione criminale specializzata nelle frodi sulle forniture pubbliche. Era stata organizzata la consegna, ovviamente falsa, di milioni di litri di prodotto petrolifero al deposito della Marina Militare di Augusta, in provincia di Siracusa: lo stratagemma utilizzato, consentiva nell'attestare falsamente il rifornimento dei depositi per mezzo della nave cisterna denominata "Victory I", ma le indagini della GdF hanno attestato che la stessa nave è naufragata nel 2013 nell'Oceano Atlantico, tanto che alcuni componenti dell'equipaggio risultano ancora oggi dispersi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    15 Dicembre 2014 - 20:08

    E ci sono ancora eminenti rappresentanti del Pd che se ne vanno in giro a dire che a Roma, in fin dei conti, mangiavano solo a dx. Più i magistrati scavano, più immondizia esce fuori, più la sx si stringe a istrice x evitare le elezioni. Ma nessuno sapeva di questo verminaio! Nn il Segretario, nn il povero Poletti, che cena fianco a fianco cn Casamonica, nè il partito, che magnava e zitto!

    Report

    Rispondi

  • gianc46

    gianc46

    15 Dicembre 2014 - 14:02

    Se veramente si andrà a fondo, ne vedremo dele belle ! Ma penso che questo non avverrà !

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    15 Dicembre 2014 - 12:12

    Ma guarda. "Era stata organizzata la consegna...di milioni di litri di prodotto petrolifero al deposito della Marina Militare di Augusta." Con una nave naufragata un anno fa. Adesso capisco come mai i Carabinieri e la Polizia ogni tanto si lamentano di non aver neanche la benzina per le uscite. A forza di forniture con navi fantasma, nulla di più facile che i depositi restino vuoti, eheh.

    Report

    Rispondi

blog