Cerca

La norma

La legge, vietato il cellulare in cabina

La legge, vietato il cellulare in cabina

Via i cellulari dalla cabina elettorale. Per chi trasgredisce questa norma che risale al 2008 le sanzioni saranno sempre più pesanti. Si va dall'arresto da tre a sei mesi ad una sanzione da 300 a mille euro. La legge, come ricorda Italia Oggi, è in vigore da anni, ma è poco conosciuta. Soprattutto le pene che posso scaturire dalla violazione della norma. La legge specifica che in cabina elettorale non possono essere introdotti nè cellulari, nè "altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini". Il divieto è tornato oggetto di attenzione (pur parziale e limitata) in questi giorni, collegato con lo scandalo di mafia capitale. La norma è stata introdotta con un decreto-legge in campagna elettorale per "assicurare la segretezza della espressione del voto nelle consultazioni elettorali e referendarie" e quindi combattere la corruzione e soprattutto la compravendita di voti. 

La norma - La legge prevede il deposito dell'apparecchiatura, che viene preso in consegna nel seggio insieme col documento d'identificazione e con la tessera elettorale. La disposizione non è fra le più note. Probabilmente è meno ignorato, perché da più tempo in vigore, il divieto di accedere al seggio con mezzi atti a offendere, come bastoni o coltelli. Tuttavia, sempre secondo quanto ricorda Italia Oggi, data sia la diffusione dei cellulari sia la scarsa conoscenza generale del divieto, potrebbe essere opportuno riportarlo pure sulla tessera elettorale. Insomma quando sarete chiamati alle urne ricordatevi questa norma, altrimenti il conto da pagare è salatissimo. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    22 Dicembre 2014 - 11:11

    basterebbe votare con le spalle rivolte agli scrutatori e senza tende, così si vedrebbe se usa un apparecchio fotografico, ma essendo di spalle non si vedrebbe a chi vota.

    Report

    Rispondi

  • dadorso65

    19 Dicembre 2014 - 19:07

    E anche se entri con il cellulare che cosa potrà mai succedere , che ca--ate che vanno a guardare. è meglio che guardino ai brogli che fanno i partiti

    Report

    Rispondi

    • burago426

      22 Dicembre 2014 - 11:11

      può succedere che porterà la testimonianza al suo politico prediletto che poi gli dovrà rendere il favore.

      Report

      Rispondi

  • Satanasso

    19 Dicembre 2014 - 17:05

    Io non corro alcun pericolo...non vado a votare da 20 anni almeno. Voterei solo per il Fascismo al governo di questo Paese.

    Report

    Rispondi

  • highlander5649

    19 Dicembre 2014 - 14:02

    a quando il voto elettronico? si mette una crocetta come si mette una firma. e poi il lapis mai abolito il lapis è garanzia solo di brogli.

    Report

    Rispondi

    • burago426

      22 Dicembre 2014 - 11:11

      il lapis, trattasi di matita copiativa che non può essere cancellato il segno che si appone alla scheda....così dovrebbe. A meno che in qualche paese specie del sud mettono quelle normali e magari gli scrutatori che si definiscono di diverso colore politico poi alla fine sono tutti dello stesso partito.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog