Cerca

La svolta

Multe per stessa infrazione, la Cassazione: "si paga doppio"

Multe per stessa infrazione, la Cassazione: "si paga doppio"

Sarà capitato a tanti di ricevere più multe relative ad una stessa infrazione avvenuta nello stesso luogo. Nello specifico, secondo il codice della strada, se contravvenzioni identiche sono state contestate in un arco temporale molto breve, rientrano nel campo di applicabilità di una norma derivata dal codice penale che le riunisce sotto un'unica condotta errata. Pertanto deve essere pagata una multa sola. Un esempio classico: due infrazioni di un limite di velocità, rilevate a pochi chilometri l'una dall'altra.

Il caso - Attenzione però. Altro ragionamento per i comportamenti ripetuti ma riferiti a episodi diversi, come potrebbe accadere nel caso di ingresso in zone a traffico limitato ripetute a distanza di ore. Anche in questo caso c’è un precedente giudiziario: il caso specifico è stato considerato dalla VI sezione civile della Corte di Cassazione su richiesta del comune che aveva comminato le multe. In due giudizi precedenti le multe seriali erano state annullate proprio applicando il principio citato all'inizio, possibilità invece disconosciuta dalla Cassazione, che ha ribadito la presenza di più violazioni al codice della strada. Insomma, come ricorda affaitaliani.it, in questo caso si paga la doppia sanzione.  

Si paga due volte - Il caso citato, infatti, è molto specifico e difficilmente interpretabile per il cittadino soggetto a più sanzioni per la stessa infrazione. In linea di massima vale la regola della non annullabilità dei casi, come ribadito dalla Cassazione. Ma le sentenze precedenti avevano dato speranza a milioni di automobilisti sanzionati. Ma la Cassazione ha gelato le aspettative. Insomma chi sbaglia due volte dovrà aprire il portafoglio due volte, anche se l'infrazione è stata compiuta nello stesso luogo a breve distanza di tempo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    30 Dicembre 2014 - 06:06

    A me è capitato la stessa cosa nel tempo di due minuti....Ero entrato in una zona a traffico limitato per fare manovra di inversione del senso di marcia ed uscire in zona libera da restrizioni.......Foto-ripreso in entrata dalla prima telecamera nella prima via e poi dalla seconda localizzata nell'angolo della via adiacente.Ero mio malgrado in un incrocio a T....Totale?164 euro.

    Report

    Rispondi

  • elgato

    29 Dicembre 2014 - 20:08

    Non ha proprio pudore questo stato rapinatore che mentre libera criminali a migliaia e depenalizza con motivazioni speciose reati gravissimi si dimostra poi spietatamente occhiuto e cavilloso tartassando gli automobilisti con il fin troppo evidente scopo di far cassa ...... Auguro alla nostra casta politico burocratica un orribile 2015

    Report

    Rispondi

blog