Cerca

Record negativi

Ravenna, 6 multe per 4.000 euro e 2 sequestri di patente: la vigilia da incubo di un autista bolognese

Ravenna, 6 multe per 4.000 euro e 2 sequestri di patente: la vigilia da incubo di un autista bolognese

Vigilia di Natale da record por un bolognese che il 24 dicembre scorso è riuscito in sole 14 ore ad accumulare sei verbali, due sequestri della vettura e sanzioni per un totale di 4.000 euro; tutto dalla stessa pattuglia della polizia stradale di Ravenna. Bloccato inizialmente nel pomeriggio, l'uomo di 50 anni, trovato sprovvisto di patente e con il naso insanguinato, subito si difende dichiarando di averla dimenticata a casa; ma gli agenti effettuando un controllo più approfondito scoprono che la Prefettura di Bologna aveva sospeso la su patente a novembre in seguito a violazioni per guida in stato di ebbrezza. Così arrivano i primi due verbali con vettura sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi: guida con patente sospesa e mancata revisione dell'auto. Poche ore dopo la stessa vettura con a bordo lo stesso uomo, non si ferma all'alt della stessa pattuglia, facendo così partire un breve inseguimento conclusosi con altre sanzioni: guida in stato d'ebbrezza, circolazione su mezzo sottoposto a fermo amministrativo, per aver reiterato la circolazione con patente sospesa e per aver nuovamente circolato senza revisione dell'auto. In conclusione 4.000 euro di multa e resa del bolognese che rientra a casa in taxi. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ssansonetto

    30 Dicembre 2014 - 17:05

    Ma perché Renzi non prende gran parte delle caserme dismesse e con pochi euro le sistema per questi reati minori mentre le carceri più moderne e a prova di fuga per la grande delinquenza ?

    Report

    Rispondi

  • ssansonetto

    30 Dicembre 2014 - 12:12

    Stracciare la patente nò ?

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    30 Dicembre 2014 - 07:07

    Sei mesi in gattabuia ( non domiciliari!) gli avrebbero fatto un gran bene.

    Report

    Rispondi

blog