Cerca

Il giallo

Brasile, svolta nel caso dell'omicidio di Gaia Molinari: fermata l'amica Miriam França

Brasile, svolta nel caso dell'omicidio di Gaia Molinari: fermata l'amica Miriam França

Non è stato un uomo. Svolta nel caso della 29enne piacentina Gaia Molinari, uccisa tra la vigilia ed il giorno di Natale a Jericoacoara, paradiso balneare nel nord-est del Brasile. E' stata arrestata stamane Miriam França, una amica conosciuta da Gaia in un ostello di Fortaleza e con cui aveva viaggiato sino a Jericoacoara il 21 dicembre e con lei si era fermata sino al 24 nell'hotel "Espaço Nova Era". 

Le contraddizioni della brasiliana - La França è ritenuta dagli inquirenti o direttamente responsabile dell'omicidio oppure coinvolta in modo sostanziale e ad incastrarla per il momento sarebbero alcune contraddizioni emerse in fase di interrogatorio. La França, infatti, in una prima fase era stata ascoltata dagli inquirenti solo come "persona informata dei fatti". In attesa di ulteriori riscontri, comprese le analisi del Dna, l'arresto potrà essere prorogato sino ad un massimo di un mese. Cade dunque per il momento l'ipotesi avanzata dal Diario del Nordeste che ad uccidere Gaia potesse essere un italiano o uno straniero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gios78

    29 Dicembre 2014 - 18:06

    Il presunto colpevole non si preoccupi. In Brasile gli assassini vivono liberi e scrivono libri.

    Report

    Rispondi

blog