Cerca

Passaggio generazionale

"Ti tengo in braccio come facevi tu", la foto del nipote che ha commosso il web

"Ti tengo in braccio come facevi tu", la foto del nipote che ha commosso il web

Il suo abbraccio è caldo e avvolgente come quello di una culla che accoglie un neonato. Giancarlo Murisciano ha 28 anni e ha passato la notte di Capodanno con la sua nonna malata di Alzeihmer. E' così raro oggi vedere un nipote che si occupa dei nonni che questa fotografia che lui ha postato su Facebook sta facendo commuovere il web. "Anche questo è amore.. non è stato il 31 dicembre migliore della mia vita forse..ma anche questo fa parte della vita. ..Una volta mi tenevi tu sulle tue gambe adesso lo faccio io nonnina, senza vergogna e senza timore..per ricordare a tutti che la vita va vissuta e va combattuta..e facile scrivere parole su Facebook o altro... nella vita si deve essere presenti sempre e comunque..questo è il mio augurio per il 2015 la presenza di qualcuno accanto che ci possa proteggere e confortare ma anche essere felice e sorridente con noi..".

Lo specchio della vita - Ecco, il punto è questo: una volta mi tenevi tu sulle braccia....Giancarlo ricorda. Ricorda quando la sua nonna si prendeva cura di lui: "Sono cresciuto a casa dei miei nonni, per tanti anni sono stati loro ad offrirmi più di quanto potevo offrire io". Giancarlo ha 28 anni, sua nonna 87 anni e spesso lo scambia per il fratello ormai morto da anni. La nonna mescola ricordi, sovrappone nome e facce ma Giancarlo è lì, con il suo corpo sicuro che protegge quello fragile di lei-. In questo a abbraccio forte e delicato c'è tutto il senso della vita: il passaggio tra due generazioni. Una volta era lei a tenere in braccio teneramente Giancarlo, quando lui non sapeva camminare ancora e adesso che lei non riesce a muoversi c'è Giancarlo a sorreggerla. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ejlvega

    15 Gennaio 2015 - 11:11

    solo che una parola in italia non se vede non che core il amore tutto fredo. Giancarlo Murisciano tu sei l'esempio di italia y del mundo

    Report

    Rispondi

  • allianz

    07 Gennaio 2015 - 17:05

    Anche io avevo una zia a cui ero affezionato moltissimo.Le ho sempre voluto bene.L'ho vista per l'ultima volta qualche giorno prima della sua dipartita.L'avevo presa il braccio come faceva lei quando ero piccolo.Il mio rammarico è quello di non averle tenuto la mano nelle ultime ore di vita.

    Report

    Rispondi

  • s.balderi17

    06 Gennaio 2015 - 19:07

    Sono poche le persone come te. Anche mio padre è all'inizio di questa malattia e spero che qualcuno mi dia la forza di "tenerlo sulle ginocchia" come ha fatto lui quando ero piccola. Grazie!

    Report

    Rispondi

  • valeriafosca74

    04 Gennaio 2015 - 20:08

    Commovente, dolcissimo esempio di amore e gratitudine.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog