Cerca

Sfregiato con l'acido a Milano

Alexander Boettcher: "Martina aspetta un figlio. Ora ho paura"

Alexander Boettcher: "Martina aspetta un figlio. Ora ho paura"

La moglie, l'ex miss Croazia Gorana Bulog, non sapeva di quella relazione. Né poteva immaginare che il suo Alexander aspettava un bambino da Martina Lovato, la donna che la notte del 28 dicembre insieme a lui attirò in una trappola il suo ex, Pietro Barbini, gli tirarono addosso un secchio d'acido. Alexander Boettcher ora è rinchiuso nel carcere milanese di San Vittore e si dispera perché teme di perdere quel figlio che dovrebbe nascere a settembre. "Ho paura di non vederlo mai. Cercheranno di far passare Martina per pazza e glielo toglieranno. Rischio di perderlo, anche se non ho fatto nulla", ha detto Alexander a Sandro De Riccardis di Repubblica ripetendo mille e mille volte che lui è innocente. "Mi hanno dipinto come un manipolatore e un violento, ma sono innocente. Martina ha confessato, si è assunta tutta la responsabilità. Io sono tranquillo, sono sicuro che uscirò presto. Ho letto tutte le carte dell' inchiesta. Voglio essere pronto per l'udienza. Lo ripeto: sono innocente".

L'ha saputo in carcere - Il trentenne ieri ha incontrato ha ricevuto la visita del suo legale e di un consigliere regionale lombardo. Tuta Hollister a coprire i tatuaggi che riproducono finte ferite sul petto, scarpe da ginnastica Nike, barba incolta e capelli arruffati come nella foto segnaletica subito dopo l' arresto, Alexander, racconta Repubblica, è apparso nella sala colloqui del carcere con il braccio destro bloccato dal tutore, dopo un' altra lussazione alla spalla. "Mi è uscita fuori quando sono stato bloccato in strada dalla polizia. Mi è successo già tre volte facendo kayak con mia moglie Gorana". "Con mia moglie era finita", spiega. "Martina sapeva di Gorana, ma Gorana no, era all'oscuro di tutto. Mi dispiace per lei. Ho visto che dice che le ho distrutto la vita. Ma io volevo rivelarle che avevo una nuova fidanzata, e le avrei anche detto che Martina aspettava un bambino. Ma l'ho saputo soltanto quando sono stato arrestato, me l'hanno detto i poliziotti in questura". "Mi dispiace per Gorana", continua Alexander, "per mia suocera che mi ha sempre mostrato affetto, a Natale siamo stati tutti insieme. Mia madre mi ha portato la tuta e le scarpe, poi mi ha detto: 'Tua moglie non la rivedrai più. Mi fa male pensare di aver rovinato la vita a delle persone che mi volevano bene. Qui ho molto tempo per pensare, rifletto su tutto". De Riccardis scrive che il "fidanzato" di Martina Levato è apparso tranquillo, rilassato, anche carico di un ottimismo un po' eccessivo per uno fermato in strada con un martello in mano, mentre lei tentava di rovinare irrimediabilmente il volto e la vita di Pietro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • renatomaz

    24 Luglio 2015 - 14:02

    Dispiaciuto per tutti ma non nomina il ragazzo sfregiato per tutta la vita.

    Report

    Rispondi

blog