Cerca

Ultim'ora

Cinema, è morto il regista Francesco Rosi

Cinema, è morto il regista Francesco Rosi

a pochi giorni dalla mosrte di Pino Daniele, se ne va un altro grande napoletano. Il regista Francesco Rosi è morto questa mattina all'eta di 92 anni. Autore di tante sceneggiature e aiuto registo di Luchino Visconti del secondo dopoguerra, Rosi esordì alla regia con un film tutto suo nel 1958 con "La sfida" che vinse il Nastro d'argento per il miglior soggetto originale. Nel 1963 arrivò il Leone d'oro a Venezia per "Le mani sulla città", poi replicato da quello alla carriera consegnatogli in laguna nel 2012. Il suo film più acclamato resta però "Il caso Mattei", sulla vita e la morte del presidente dell'Eni Enrico Mattei, che si guadagno la Palma d'Oro al Festival di Cannes. Caratterizzato da uno stile asciutto, diretto, il cinema di Rosi non seguì mai le mode del momento. In tutto, il maestro napoletano diresse tra il 1958 e il 1997 diciotto lungometraggi, tra i quali "Salvatore Giuliano" (1962), "Lucky Luciano" (1972), "Cristo si è fermato a Eboli" (1979), "Cronaca di una morte annunciata" (1987), "Dimenticare Palermo" (1990).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    11 Gennaio 2015 - 07:07

    In America chi ha successo viene premiato dai guadagni incassati. In Italia prendono i soldi dallo Stato e anche gli incassi. Poi vengono definiti eroi. Eroi di cosa?

    Report

    Rispondi

    • ceruzzo

      11 Gennaio 2015 - 14:02

      Il solito schizzo di merda di blues188.

      Report

      Rispondi

      • blues188

        11 Gennaio 2015 - 17:05

        tesoro, la merda sei tu e questo sedicente regista che tutto il mondo ci invidiava. Ha fatto solo film per voi del Sud ma i soldi li prendeva anche dal Nord, con destrezza visto che non ha mai rischiato una lira di suo.. Guarda caro idiota, che questo tuo eroe alla fine ha fatto film, non ha inventato un missile supernucleare o una medicina che curi i mali. Torna a cuccia e riposati, ora.

        Report

        Rispondi

  • arwen

    10 Gennaio 2015 - 19:07

    I grandi personaggi, quelli per intenderci che hanno illustrato la nostra immagine nel mondo, se ne vanno. Purtroppo nessuno raccoglie la loro eredità!

    Report

    Rispondi

blog