Cerca

La lista

La black list degli Imam da espellere dall'Italia

La black list degli Imam da espellere dall'Italia

Una lista di nomi pronti per l'espulsione. Come ha rivelato l'Huffington Post, il Viminale starebbe vagliando la posizione di diversi imam per ordinarne l'espulsione dall'Italia per "motivi di sicurezza nazionale". La black list conterrebbe dodici nomi "caldi". "Si tratta - spiega una fonte all'Huffpost - di persone, diciamo pure predicatori, nei cui confronti non ci sono gli estremi per procedere all'arresto o ad altre forme di interdizione e di cui però è dimostrata l'attività di proselitismo in chiave integralista e anti occidentale".

La lista nera - Oltre ai dodici imam la black list del Viminale sarebbe composta da "un centinaio di nomi". Tutti stranieri tra i 20 e i 35 anni, in maggioranza magrebini. Il dato più allarmante, però, è che avremmo a che fare con le seconde generazioni. Tra questi ci sarebbero anche una decina di donne, come dimostra Maria Giulia Sergio, la 27enne convertita in Fatima e partita per la Siria. Nella black list in mano al Viminale ci sono anche i quattro foreign fighter dei 54 attenzionati dall'antiterrorismo europeo, ma è soprattutto focalizzata su stranieri che, pur risiedendo in Italia, si stanno radicalizzando e mostrano interesse per l'Isis senza mai essere stati in Siria o Iraq. Secondo fonti dell'intelligence europea sentite dalla Cnn, nel Vecchio Continente ci potrebbero essere fino a 20 cellule dormienti pronte ad agire in Francia, Germania, Belgio e Olanda. Informazioni che indicano in particolare come l’Isis abbia dato direttive ben precise agli estremisti di ritorno nei loro Paesi d’origine da Siria e Iraq. Direttive che chiedono di lanciare attacchi terroristici contro obiettivi specifici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Napolionesta

    19 Gennaio 2015 - 17:05

    Sicuramente ci sara`una miniatomica per lÌsis.

    Report

    Rispondi

  • aikem

    18 Gennaio 2015 - 16:04

    perchè il nostro grande ministro, ha deciso di espellere, ora, i presunti jaidisti, che fanno ciò per cui sono stati espulsi oggi, da sempre (quindi espulsi ora solo perché si sono verificati gli episodi in francia) mentre gli spacciatori tunisini che infestano e delinquono di continuo, da anni, beffandosi dei reiterati arresti, non vengono definitivamente incarcerati o espulsi??

    Report

    Rispondi

  • blu_ing

    18 Gennaio 2015 - 15:03

    Ricordo agli italiani che qualcuno dei nostri servizi segreti e americani sono stati indagati e condannati da qualche magistrato che forse non sa che a casa nostra ci sono i mafiosi speriamo che siano ben ripagati dagli islamisti che hanno giustificato e difeso....... Merdacitalia merdacdipendenti pubblici italiani

    Report

    Rispondi

  • marinucciantonella

    18 Gennaio 2015 - 12:12

    Lo jihaidista è un criminale che scanna donne e bambini inermi e poi posta le sue" bravate" sul web.Che cosa aspettano i nostri inutili e dannosi governi ad istituire un Tribunale internazionale per processare gli imam pro jihad per apologia del terrorismo e i soldati della jihad per crimini contro l'umanità ,com'è stato fatto per i criminali nazisti a Norimberga?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog